MotoGP, Rins rinnova il contratto con la Suzuki fino al 2022

"Penso che il nostro progetto abbia il potenziale per essere vincente"

  • A
  • A
  • A

Alex Rins continuerà ad essere pilota ufficiale Suzuki in MotoGP per il 2021 e 2022. L'annuncio è stato dato quando tutti aspettano ancora di capire quando e se la stagione potrà partire. "Il mio desiderio era quello di continuare con Suzuki e, finalmente, l'ho fatto", ha commentato lo spagnolo, che si è unito al team giapponese nel 2017. "Penso che il progetto abbia il potenziale per essere vincente, io ho voglia di vincere ed è per questo che ci troviamo alla perfezione. È il posto ideale per me e stiamo lavorando tutti insieme per ottenere grandi risultati. Ho sempre creduto nella squadra e per questo motivo è stato facile raggiungere un accordo iniziale molto presto. Poi ci siamo presi un po' di tempo per definire i dettagli e seguire tutti i processi interni", ha aggiunto.

"Ora dobbiamo vedere cosa succederà nella stagione 2020. Siamo pronti a competere al massimo livello, come abbiamo già dimostrato nei test pre-campionato. In questo momento il mondo intero sta affrontando una situazione inaspettata che riguarda quasi tutti i paesi e dobbiamo avere pazienza e vedere come si evolve. Ci prepareremo per quando saremo chiamati a competere", la sua speranza.

Vedi anche Il Motomondiale ferma lo sviluppo per contenere i costi Motogp Il Motomondiale ferma lo sviluppo per contenere i costi "Siamo molto contenti di confermare Rins - le parole del team manager Davide Brivio . - Con questo accordo prolunghiamo la nostra relazione a sei anni e crediamo che questa continuita' sia positiva per tutti noi. Devo dire che questo accordo era solo in attesa di una firma perché tanto Suzuki come Alex volevano continuare insieme e già da mesi avevamo chiuso un accordo preliminare per continuare insieme. Adesso che tutto e' fatto, possiamo finalmente annunciarlo con orgoglio. Come squadra, il nostro obiettivo e' quello di mantenere unito il gruppo di lavoro ed essere più forte. Abbiamo avuto un fantastico finale di stagione lo scorso anno e questo è  il punto di partenza su cui vogliamo fare affidamento quando potremo ricominciare a correre".