FUTURO INCERTO

MotoGP, Iannone non si arrende: "Mi sento ancora un pilota, voglio continuare"

Il pilota abruzzese non ha ancora digerito la sentenza del Tas, ma non ha intenzione di lasciare il mondo dei motori

  • A
  • A
  • A

Di sventolare bandiera bianca e arrendersi alla sentenza del Tas di Losanna non sembra averne intenzione Andrea Iannone che, appresa la notizia della squalifica per quattro anni per doping, proverà in tutti i modi a farsi giustizia. Un rientro nel 2023, quando le primavere alle spalle saranno 34, potrebbe portare ad un pensionamento anticipato, ma l'opzione non è stata ancora presa in considerazione dell'abruzzese: "Mi sento un pilota, voglio rimanere nel paddock".

Getty Images

"Ho bisogno di disintossicarmi dopo questo periodo molto difficile, non voglio parlare della sentenza ma sono venuto qui a Valencia per ringraziare il team per la vicinanza che mi hanno mostrato in questo lungo e travagliato periodo. Mi hanno supportato dall'inizio alla fine, ma ancora non è finita. Non dimenticherò mai tutto questo, nel bene e nel male" il commento del pilota di Vasto, arrivato sabato al "Tormo" di Valencia, ai microfoni di Sky. Tante dimostrazioni di vicinanza per Iannone da parte di colleghi e scuderie del paddock, ondata di affetto che il pilota non si sarebbe mai aspettato.

A chi insiste nel mandarlo in pensione in anticipo, il pilota Aprilia sottolinea: "Per il momento mi sento un pilota di MotoGP, potrebbero aprirsi tante strade anche per fare cose diverse ma ancora non ho accettato nulla. Questo è il mio mondo, voglio stare qui anche se non conosco ancora la veste futura. Non ci diamo per vinti, dobbiamo lottare per il nostro sport perché queste decisioni non sono facilmente digeribili".

"Non resterò a casa senza far nulla, cercherò di dare supporto a chi è in questo mondo perché sono cresciuto qui. Ho delle conoscenze che potrebbero essere utili" ha concluso Iannone.

Vedi anche MotoGP, Aprilia cerca il sostituto di Iannone: anche Chaz Davies in lizza per il 2021 Motogp MotoGP, Aprilia cerca il sostituto di Iannone: anche Chaz Davies in lizza per il 2021

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments