MOTOGP EMILIA ROMAGNA

MotoGP Emilia Romagna: disastro Quartararo, Bagnaia ne approfitta e conquista la pole

Tripletta Ducati in prima fila, "El Diablo" stecca in Q1 e sarà costretto a partire dal 15° posto in griglia

di
  • A
  • A
  • A

Francesco Bagnaia conquista la pole position del GP del Made in Italy e dell'Emilia Romagna, terzultima tappa stagionale della MotoGP. In una pista umida e ricca di insidie il pilota Ducati acciuffa la prima fila davanti al compagno di box Miller e al connazionale Marini. Clamorosa esclusione dal Q2 per il leader del mondiale Quartararo che partirà 15° e sarà costretto alla rimonta per conquistare il titolo a Misano.

Il weekend bis di Misano non smette di stupire e se queste sono le premesse ci sarà da divertirsi in gara. La notizia del giorno era stata l'esclusione dal Q2 diretto, per la prima volta in stagione, per Fabio Quartararo, che chiamato a mettere la parola fine sul mondiale già da questo fine settimana sente più degli altri la pressione del GP dell'Emilia Romagna. La tensione fa brutti scherzi al "Diablo" che alla prima dal Q1 stecca clamorosamente non riuscendo ad ottenere il tempo necessario per superare il taglio, beffato da Rins prima e da Lecuona poi. Il francese sarà quindi costretto a partire dalla quinta fila, dalla quindicesima casella in griglia che è un "regalo" per Francesco Bagnaia, che dalle prime curve potrà tentare la fuga con l'obiettivo di mantenere viva la fiamma della speranza mondiale.

Per uno che delude, l'altro contendente al titolo si prende la scena a Misano Adriatico. È un super Pecco quello che conquista la pole position, con tempi su tempi da capogiro e una Ducati che conferma in grande spolvero sul circuito "Marco Simoncelli". La nuvola rossa della moto di Borgo Panigale manda un chiaro messaggio nella speranza che la domenica di gara possa dare soddisfazioni, ma il capolavoro di Bagnaia è l'ennesima prova che il pilota torinese c'è e vuole farsi valere fino all'ultimo giro a disposizione per mantenere aperta la corsa al mondiale. 52 punti da recuperare a Quartararo non sono di certo una passeggiata, ma avere al suo fianco (e alle spalle) altre Ducati rende più tranquilli.

La prima fila è infatti stata conquistata anche da Jack Miller e Luca Marini, un traguardo insperato e acciuffato a denti stretti per il fratellino del "Dottore" che partirà per la prima volta in carriera in top class con soli due piloti davanti. Occasione da non gettare alle ortiche per il pilota del team Sky VR46, il cui miglior piazzamento in stagione è stato il 5° posto conquistato in Austria nel bis di Spielberg. Dalla seconda fila partiranno invece Pol Espargarò, Miguel Oliveira e un super Franco Morbidelli, che dopo la gara del COTA di Austin ha avuto tempo per recuperare e rimettersi in forma lavorando in palestra e rafforzando i muscoli della gamba operata solo qualche mese fa.

Ad aprire la terza fila è Marc Marquez, protagonista prima di un salvataggio dei suoi e poi di una caduta che ha messo fine alle speranze di un posizionamento migliore, seguito da Lecuona e Petrucci. La quarta fila vede invece Johann Zarco, Aleix Espargarò e Jorge Martin. Da rivedere, ancora una volta, le prestazioni di Valentino Rossi e Andrea Dovizioso, che domenica partiranno rispettivamente ultimo (23° a causa del forfait di Lorenzo Savadori) e 21°.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments