MOTOGP VALENCIA

GP Valencia, Bagnaia: "Vittoria per Rossi, grazie di tutto". Martìn: "Potevo non correre"

Il pilota Ducati si gode il successo e dedica la vittoria al maestro Valentino

  • A
  • A
  • A

Vittoria con dedica speciale quella di Francesco Bagnaia al Ricardo Tormo di Valencia nell'ultimo GP stagionale della MotoGP. Un successo che non poteva non essere per Valentino Rossi: "Volevo fare questo regalo a Valentino, dedico questa vittoria a lui e lo ringrazio per quello che ha fatto per noi dell'Academy.  Prima del weekend non pensavo fosse possibile".

"È stato molto emozionante, con un casco così potevo solo fare questo. L'abbraccio con Vale è stato veramente bello, spero di essere riuscito a trasmettergli quello che è davvero per me. Grazie ai tanti miglioramenti fatti siamo stati tra i più veloci. Contento del successo, è il modo migliore per concludere quest'anno stupendo" il commento di Bagnaia.

Tira un sospiro di sollievo Jorge Martìn, secondo sul podio e rookie dell'anno dopo le ultime ore non del tutto tranquille: "Ieri sera sono stato male, non ho dormito e pensavo di non riuscire a correre. Ho avuto tanta paura, non mangio da ieri e una gara di MotoGP richiede fisico. Ho dato il 100% per mantenere il secondo posto, sono contento per il team e per la Ducati. Ora ho tante motivazioni per il futuro".

Terzo posto per Jack Miller: "All'inizio tutti spingevano davanti e ho cercato di stare cauto. Devo dire che ho perso il ritmo e c'è stato effetto dominio con un passaggio indietro, ho lottato per riprendere il passo e ci sono riuscito. È andata bene alla fine, ma non avevo più tempo per recuperare e avere tre Ducati qui è un bel segno per l'anno prossimo".

Franco Morbidelli è quello che più di tutti a vissuto l'ultima gara di Rossi da vicino, avendo battagliato con lui sino alla fine per il decimo posto. "Durante la gara è stato emozionante stargli dietro e godermi la sua guida. A me di solito non pace inseguire. E in questa gara ho provato in tutti i modi di mettergli 'pepe al culo'. Ma mi ha dato un gran gusto inseguirlo e stargli dietro. Guidava da paura. Alla fine ho pensato, 'ma questo è uno che smette?'. Va bene così. Vale è immenso", le sue parole.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti