MOTOGP SAN MARINO

GP San Marino, Rossi: "Penalizzato dalla partenza. Pecco invece...". Morbidelli: "Oggi non potevo correre"

Domenica complicata per i due piloti Yamaha che non vanno oltre il 17° e 18° posto

  • A
  • A
  • A

Gara di sofferenza nelle retrovie per Valentino Rossi, che a Misano non va oltre il diciassettesimo posto. Per il "Dottore" il risultato finale è stato condizionato da una qualifica complicata: "Partivo penultimo, ero riuscito nelle prime curve a guadagnare posizioni ma alla fine a causa di alcuni contatti sono andato ultimo. Il mio passo è stato decente, quello che ci aspettavamo, ho fatto un po' di sorpassi e mi aspettavo di essere molto avanti".

"Non è bastato per i punti, poteva essere importante per noi. Durante la gara sono andato bene, ma la posizione di partenza mi ha fatto perdere tanto. Ringrazio i tifosi per il supporto, ce l'ho messa tutta e oggi è stato bellissimo vedere quella cornice di pubblico. Per noi piloti è tutto, cambia tutto. Pecco? Si è sbloccato, peccato abbia perso punti all'inizio perché sarebbe stata una lotta incredibile con Quartararo per il titolo. Sono orgoglioso, come Academy, di averlo aiutato a crescere. Se la merita tutta" ha detto Rossi.

Alle sue spalle il suo "allievo" Franco Morbidelli, rientrato dopo tre mesi ai box a causa dell'operazione subita al ginocchio infortunato: "Dopo questa mattina non ero sicuro di poter affrontare la gara, ma con adrenalina e antidolorifici è stato possibile. Stamattina ho fatto fatica con la moto e con la gamba, non riuscivo a compensare e tirarla su già dopo otto giri, come potevo farne 27? E' andata bene, la posizione è quella che è, ma sappiamo in che condizione sono. Sappiamo di avere margine, cercherò di migliorare fisicamente e tutto andrà come deve. Ho bisogno di fare dei giri per adattare a me i setting di questa nuova moto".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments