GP SAN MARINO

GP San Marino, Quartararo: "Superati momenti difficili". Vinales e Morbidelli soddisfatti

El Diablo intravede una luce in fondo al tunnel dopo alcuni fine settimana da dimenticare

  • A
  • A
  • A

Fabio Quartararo vuole tornare sul gradino più alto del podio e farlo a Misano, tra le sue piste preferite del Motomondiale, è una chance da cogliere. Dopo i problemi a Brno e in Austria, dove il francese ha chiuso 7°, 8° e 13°, El Diablo vuole ripartire dal GP di San Marino: "Ho avuto tanti problemi e gare complicate tra l'Austria e Brno, questa è una delle mie piste preferite e possiamo lottare per il podio".

"E' più di un mese che non lotto per stare davanti, nelle ultime gare non ho avuto dubbi sul mio valore perché tutte le Yamaha hanno avuto problemi. E' stato difficile superare questi momenti, la prossima pista complicata per noi sarà Aragon ma la testa è alla doppia di Misano e vedere poi cosa succederà" ha aggiunto il francese. Sulla lotta Mondiale con Dovizioso ha poi proseguito: "E' un mondiale strano perché a volte noi andiamo male e lui bene, a volte il contrario. Daremo il massimo per chiudere davanti".

Soddisfazione per Maverick Vinales, secondo in combinata, dopo una sessione mattutina dominata con la sua velocità: "Oggi abbiamo fatto molto bene di mattina con le gomme dure, nel pomeriggio invece mi sono concentrato molto sul passo gara. Sono contento e soddisfatto, la moto lavora bene e per domani dovremo capire che gomme usare perché la pista non ci ha fatto capire cosa fare. Con la soft non mi sono trovato male, ma ho deciso di non spingere per evitare problemi". Dopo due settimane di pausa però il ricordo non può non andare alla tragedia sfiorata al Red Bull Ring di Spielberg dove lo spagnolo è stato costretto a lanciarsi dalla sua M1 che viaggiava spedita senza freni: "Me la sono vista molto brutta". Vedi anche MotoGP, a Misano è un duello tra Yamaha: la spunta Quartararo, Morbidelli 2° Motogp MotoGP, a Misano è un duello tra Yamaha: la spunta Quartararo, Morbidelli 2°

"Un buon venerdì di libere, siamo partiti bene e di pomeriggio abbiamo provato la gomma dura dietro. Nell'ultimo run abbiamo messo la gomma nuova e abbiamo trovato un buon tempo, gli altri fai fatica a vederli con tutte le buche che ci sono". Questo il commento di Franco Morbidelli, secondo nel pomeriggio e terzo nella classifica combinata dei tempi. Per il pilota del team Petronas qualche problema con il tracciato: "Oggi l'asfalto era particolare, molto grip con alcune buche fastidiose e grosse. Bisogna stare molto attenti e concentrati, vedremo dove riusciremo ad arrivare".
 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments