MOTOGP SAN MARINO

MotoGP, a Misano è un duello tra Yamaha: la spunta Quartararo, Morbidelli 2°

Lotta interna nel team Petronas che in libere-2 porta le sue due M1 davanti a tutti

di
  • A
  • A
  • A

Il team Petronas infiamma la seconda sessione di libere del Gp di San Marino. Ad avere la meglio è Fabio Quartararo, che gira in 1'32''189 davanti al compagno di scuderia Franco Morbidelli, con un ritardo di 178 millesimi. Terzo crono del pomeriggio per Pol Espargaro che chiude davanti ad un sorprendente Iker Lecuona. Buona prestazione per Valentino Rossi, quinto tempo del Dottore davanti a Vinales, ancora qualche problema per Dovizioso che chiude 11°.

Dopo il primo ottimo squillo di Maverick Vinales al mattino, la velocità della Yamaha si conferma anche nel pomeriggio. Le M1 volano tra le curve di Misano per far capire, sin dalle libere, che il GP di San Marino dovrà essere una questione interna. Ad infiammare la seconda ed ultima sessione del venerdì ci pensano i piloti del team Petronas con Quartararo e Morbidelli l'uno col fiato sul collo dell'altro per strappare il miglior crono. Alla fine ad avere la meglio è "El Diablo" che chiude in 1'31''189 migliorando il tempo del mattino di Vinales, per Morbidelli un secondo tempo a 178 millesimi dal compagno di squadra che lo proietta al terzo posto in combinata.

Prima di ritrovare le altre due Yamaha, quelle ufficiali di Rossi (5° a 543 millesimi da Quartararo) e Vinales (6° a +0''553), ci sono due KTM. Se negli scorsi weekend non è stata una sorpresa la velocità della RC16 di Pol Espargaro (3° nelle libere 2 di Misano con 287 millesimi di ritardo), a stupire è il 4° tempo di Iker Lecuona con la KTM Tech 3. Una bella notizia per il pilota spagnolo che, dopo un avvio non del tutto esaltante di stagione, si era visto mettere con le spalle al muro in un possibile scambio di pedine di un mercato piloti quanto mai aperto.

Con la prestazione del pomeriggio entrano in top 10, e dunque virtualmente in Q2, Valentino Rossi e Danilo Petrucci (7° a +0''693), mentre ne rimane fuori di un soffio Andrea Dovizioso. Ancora qualche problema per il forlivese che, dopo aver penato per problemi di elettricità al mattino, ha fatto i conti con ulteriori problemi alla sua Desmosedici con messaggi poco confortanti dal warning panel. Per Dovi è 11° tempo sia nella seconda sessione sia in combinata, stessa sorte per Pecco Bagnaia che riesce sì a migliorarsi di 246 millesimi senza però andare oltre il 18° posto in combinata.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments