MOTOGP CATALOGNA

GP Catalogna, Oliveira: "Gara migliore della carriera". Zarco: "Fortunato, ma sono contento"

Il pilota portoghese si gode il primo succeso stagionale, il francese ammette di aver avuto fortuna sul duello con Quartararo

  • A
  • A
  • A

Una vittoria inaspettata? Forse per i membri del paddock, ma non per KTM e Miguel Oliveira che trionfa a Barcellona al termine di una gara ben condotta e amministrata dal primo all'ultimo giro. Per il portoghese c'è tanta soddisfazione: "Ho fatto una delle gare migliori della mia carriera. E' stato tutto difficile, dalla gestione delle gomme alla concentrazione sui sorpassi. Pensavamo di poter fare una gara così, abbiamo gestito bene e siamo stati tranquilli".

"Ho sprecato tanta energia mentale, mi sono dovuto concentrare tanto per essere costante. Non ringrazierò mai abbastanza i ragazzi della KTM, mi hanno dato una moto forte e veloce oggi. Il nuovo telaio non cambia tanto rispetto al passato, entrambi funzionano bene ma in gara possiamo stare più tranquilli. E' bello tornare alla normalità e vedere il pubblico sugli spalti" le parole del pilota lusitano.

Secondo posto che sa di vittoria per Johann Zarco, che grazie al risultato ottenuto al Montmelò porta a 17 punti il distacco dal leader del mondiale Quartararo: "E' stata una bella gara, sono contento. Ho perso tempo per superare Miller perché aveva tanta grinta, però è stato bello riuscire ad amministrare. Gli ultimi giri sono stato fortunato, Quartararo ha avuto dei problemi e io ho sfruttato al massimo l'occasione. E' un risultato importante anche per la classifica mondiale. Io come il Mir della scorsa stagione? Per me va bene, la vittoria arriverà quando arriverà, ma riuscire a controllare al meglio la gara dà comunque soddisfazione come fosse una vittoria".

Gradino più basso del podio per Miller, con l'australiano che ha sfruttato la penalizzazione di tre secondi del "Diablo" per festeggiare con Ducati: "Non è stata una gara semplice, quando sono arrivato davanti ho cercato di controllare il ritmo ma poi ho sbagliato a mettere la marcia e ho perso la posizione. Andavo veloce, poi non riuscivo più a controllare l'anteriore. A 10 dalla fine mi sono detto che comunque sarebbe andata sarei stato felice. Nell'ultimo giro ho provato a stare dietro Quartararo, sono contento per questo podio".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments