MERCATO

Serie A, è la Salernitana la regina del mercato

Dieci (e mezzo) i colpi messi a segno dal neo d.s. Walter Sabatini per inseguire la salvezza

  • A
  • A
  • A

Dieci colpi (più Perotti vicinissimo) nel mercato invernale per puntare a una salvezza che quasi impossibile. La vera regina di gennaio in Serie A è la Salernitana del neo d.s. Walter Sabatini, che in pochi giorni tra grandi nomi, scommesse e giovani di talento ha completamente rivoluzionato la rosa a disposizione di Stefano Colantuono (che al momento può contare su ben 31 elementi, escludendo il giovane Motoc che pure si è ben disimpegnato contro la Lazio).

© Getty Images

Tutto è iniziato circa una settimana fa con l’ufficializzazione di Luigi Sepe, portiere classe 1991 a Parma dal 2018 ma mai utilizzato in questa stagione dopo tre anni da titolare in Serie A, che si è trasferito in Campania in prestito ma con obbligo di riscatto legato al verificarsi di determinate condizioni sportive (la salvezza).

La stessa formula con cui è arrivato a Salerno dal Venezia il difensore Pasquale Mazzocchi, che ha scelto il numero 30 e si è detto subito “pronto alla battaglia”. Indosserà invece la maglia numero 10 Simone Verdi, che è arrivato in prestito dal Torino ed è stato il primo tassello di un reparto, quello offensivo, su cui la dirigenza ha concentrato buona parte degli sforzi (sfiorando anche il colpo Diego Costa).

Ceduti in Serie B Gondo (Cremonese) e Simy (Parma), i granata li hanno sostituiti con il classe ‘99 Mikael Filipe Viana de Sousa, che arriva dal Recife a titolo temporaneo con diritto di riscatto e obbligo di riscatto al verificarsi di determinate condizioni sportive, e con Lys Mousset, che arriva dallo Sheffield United e vestirà la maglia numero 99.

Grandi manovre anche a centrocampo, dove per rinforzare la mediana di Colantuono sono arrivati dal Genoa Radovanovic, che ha rescisso con i rossoblù e firmato fino al 2023, e due classe 1999: il primo, Éderson José dos Santos Lourenço da Silva, arriva dal Corinthians e ha firmato un contratto fino al 2026, mentre il secondo, Emil Bohinen, arriva a titolo temporaneo dal Cska Mosca e indosserà la maglia numero 15.

Doppio colpo anche in difesa, un mix tra esperienza e gioventù: il classe 2002 Dragusin è arrivato in prestito dalla Juventus dopo aver vissuto la prima parte di stagione alla Sampdoria, mentre l’ex Roma Federico Fazio ha firmato un triennale e scelto la maglia numero 17.

Ma non è finita qui, perché a proposito di ex Roma, Sabatini ha trovato l'accordo anche con Diego Perotti. L'argentino dovrebbe firmare a breve, da svincolato, un contratto sino a giugno: è atteso a Salerno lunedì mattina dopo che i controlli sulle condizioni fisiche hanno dato esito positivo.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti