ROMA

Roma, Pinto: "Rinnovo di Pellegrini non è un problema"

Il general manager giallorosso: "Mourinho è il miglior allenatore del mondo"

  • A
  • A
  • A

Conferenza stampa di fine mercato per Tiago Pinto, che ha spiegato la campagna acquisti della Roma. "Abbiamo portato a Roma il miglior allenatore del mondo - le parole del gm portoghese -. Abbiamo una squadra più forte e abbiamo sistemato più di 30 giocatori". Sul rinnovo di Pellegrini: "Non è un problema. Pellegrini vuole rinnovare e la Roma vuole farlo firmare".

ansa

Pinto ha spiegato le strategie del mercato giallorosso. "Quando sono arrivato qua tutti mi hanno detto che questa era una piazza difficile. Il mercato è finito ieri ma tutti chiedono del centrocampista. Oggi lo chef della cucina mi ha chiesto del centrocampista (ride ndr). Non è stato un tema di budget perché abbiamo speso più di quanto Dan e Ryan pensavano. Il mercato è dinamico e abbiamo dovuto accelerare il processo di ricostruzione. Tutti sapete dell’interesse che avevamo per Xhaka che poi non è andato avanti. Abbiamo fatto quello che era più urgente per la squadra. Io non voglio mai trovare giustificazioni ma bisogna ricordare da dove partivamo. All’inizio del mercato avevamo quasi 60 calciatori. Abbiamo fatto quello che ci è sembrato giusto per una squadra più forte".

Nodo esuberi: Santon, Fazio, Nzonzi e Riccardi. “Posso invitare te a fare una lista dei ds che hanno venduto calciatori. Guardiamo i primi sette club d’Italia e vediamo quanti hanno venduti. Penso che trovare una soluzione per quasi 30 calciatori è un buon lavoro. Sono qui per imparare da tutti ma mi sembra che la domanda sia giusta in altri mercati. In questo mercato possiamo vedere e poi dare un giudizio complessivo. Per me era meglio se fossi riuscito a vendere qualcuno in più ma non abbiamo trovato solo per quelli che non sono voluti andare via. Abbiamo 10 finestre di mercato aperte e lavoreremo per questo. Mourinho ha parlato anche di questo tema. Noi abbiamo lavorato molto e portato offerte buone per tutti i calciatori. Nessuno avrebbe perso un euro. Non posso andare nella testa dei calciatori. Abbiamo mercati aperti e lavoreremo insieme allo staff e ai procuratori. A mercato finito vedremo.”

Obiettivo Champions League. "La mia visione non è lo scudetto. La mia visione è lavorare ogni giorno per avvicinare la distanza tra la Roma e il successo. Abbiamo parlato di tempo ma non è una scusa per non vincere a partire dal Sassuolo. Abbiamo il miglior allenatore del mondo, una squadra più forte dell’anno scorso e cambiato la struttura della squadra. Io non posso pensare a maggio se siamo a settembre. Alla fine della stagione se saremo in lotta per quell’obiettivo ci saremo. Entrare in Champions League è il principale obiettivo è per questo che siamo qui".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments