NAPOLI

Natan, l'erede di Kim: fisicità, gioco aereo e sinistro preciso

Il centrale classe 2001 arriva a Napoli dal Bragantino per 10-11 milioni di euro più bonus: può giocare anche da terzino

  • A
  • A
  • A

A Napoli toccherà a Natan Bernardo de Souza, noto semplicemente come "Natan", raccogliere l'eredità di Kim Min-jae. Un colosso per un colosso al centro della difesa azzurra. Preso dal Bragantino per una cifra che si aggira intorno ai 10-11 milioni di euro più bonus, il brasiliano ha infatti caratteristiche molto simili a quelle del sudcoreano passato al Bayern Monaco in questa sessione di mercato. Grande fisicità, abilità nel gioco aereo e sinistro preciso per impostare sono i pezzi forti del repertorio dell'ex Flamengo, difensore che con i suoi 188 cm di altezza è uno che sa farsi valere in mezzo all'area di rigore, negli anticipi e in marcatura. 

Classe 2001 e nazionalità brasiliana, Natan è un centrale mancino che può disimpegnarsi bene anche come terzino. Duttilità che lo rende una pedina preziosa nelle possibili rotazioni di Rudi Garcia. Grazie a una discreta tecnica, l'erede di Kim è in grado di sfruttare il suo sinistro per calibrare verticalizzazioni e cambi di gioco molto utili alla manovra azzurra. E non è tutto qui. Nonostante la giovane età, infatti, Natan vanta già 123 presenze in Brasile tra campionato e coppe. Numeri che fanno del 22enne un giocatore anche di discreta esperienza.

Dal 2021 con la maglia del Bragantino Natan ha collezionato 103 presenze e messo a referto anche tre gol e due assist. Dati che confermano la solidità del giocatore e la continuità di rendimento che l'hanno reso uno dei calciatori più importanti e in vista del club brasiliano. Prestazioni che già la scorsa stagione avevano attirato le attenzioni di diversi club europei, tra cui anche Verona e Roma. Interessi poi non concretizzati fino all'assalto del Napoli, che ha individuato proprio in Natal il profilo giusto per sostituire Kim al centro della difesa. 

 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti