Il Napoli si rinnova in difesa: piace il giovane Frare del Cittadella

Sotto osservazione da tempo, è cresciuto nel Parma e l'anno scorso giocava in C con il Pontedera

  • A
  • A
  • A

Domenico Frare è il nome nuovo per la difesa del Napoli. Si tratta di una rivelazione assoluta del campionato di serie B: 13 partite giocate finora con la maglia della squadra veneta, tutte ad altissimo livello. Una storia molto interessante quella di un ragazzo di Conegliano (Treviso) che è cresciuto nelle giovanili del Parma e che poi sembrava perso per il grande calcio con le esperienza nel Tuttocuoio e nel Pontedera. Proprio dalla squadra toscana è stato acquistato nel luglio del 2018, costo circa 150.000 euro. Arrivato a Cittadella in punta di piedi, si è fatto notare ben presto per la sua serietà e per la grande autorità con la quale è entrato nei meccanismi difensivi della squadra di Venturato. Gli infortuni dei difensori centrali considerati titolari all'inizio (Scaglia, Camigliano e Adorni) hanno dato sempre più spazio alle alternative: Drudi e appunto Frare.

Da qualche giornata, gli osservatori del Napoli sono fissi alle partite del Cittadella per vedere all'opera questo ragazzone veneto di un metro e 87, nato il 10 maggio del 1996. L'ultima sua apparizione è stata esemplare, nella partita vinta per 1-0 sul campo del Brescia (un cartellino giallo gli ha fatto saltare poi per squalifica la partita seguente). Quel giorno però l'hanno visto anche parecchi altri club, che erano a Brescia per seguire Tonali. Adesso si tratta solo di iniziare la vera trattativa. Il Cittadella vorrebbe ricavare almeno 5 milioni dalla cessione, il Napoli è sempre più interessato, deve solo guardarsi dalla concorrenza.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments