Mourinho, no a 100 mln dalla Cina

Lo Special One rispedisce al mittente l'offerta record del Guangzhou Evergrande. Vuole allenare in Europa

  • A
  • A
  • A

Il grande rifiuto. José Mourinho ha detto no ai cinesi del Guangzhou Evergrande e a un contratto triennale da 100 milioni di euro (oltre 31 milioni netti a stagione), rispedendo al mittente l'offerta più alta della storia del calcio per un allenatore. Neppure una montagna di soldi ha convinto dunque lo Special One a trasferirsi in Cina per iniziare una nuova avventura professionale: vuole ripartire da un club europeo.

Nei giorni scorsi il portale talkSPORT aveva diffuso alcune foto che testimoniavano l'incontro tra Mourinho e il patron del Guangzhou Evergrande Hui Jiayin, dando per certo che il tecnico portoghese avrebbe accettato la proposta del numero uno del calcio cinese per la panchina del club della Super League o per guidare la nazionale (attualmente affidata a Marcello Lippi) o per allenare tutti e due... Lo stesso Mourinho, però, intercettato a Wimbledon, aveva fatto intendere le sue intenzioni: "Allenatore di calcio o di tennis? Sempre calcio e sempre ad alti livelli. Magari in Italia...". Il messaggio era stato chiaro. Ora la conferma.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments