IL PROGETTO

Musso o Meret: il Milan pensa già al dopo-Donnarumma

In caso di cessione di Gigio, si valutano le alternative: ma per il portiere dell'Udinese è derby con l'Inter

  • A
  • A
  • A

Un asse di mercato con il Napoli e uno con l'Udinese. In piena emergenza coronavirus, e con i conti da far tornare dopo - presumibilmente - mesi difficili, il Milan continua a lavorare per il futuro avviando contatti utili al rafforzamento della squadra. Che siano Pioli o Rangnick a doverla guidare. In questi giorni si è parlato molto di Scamacca, giocatore seguito attentamente da gennaio e sul quale sono arrivati report molto positivi. L'attaccante dell'Ascoli, di proprietà del Sassuolo, è considerato un buon profilo soprattutto come alternativa ai titolari. Ma è un giocatore che piace e piace parecchio, per la fisicità notevole (è alto 1.95), per la giovane età (21 anni) e per le capacità sotto rete. Non solo l'attaccante, però, perché innanzitutto potrebbe esserci da risolvere il nodo portiere.

Nelle scorse settimane abbiamo parlato diverse volte di un interessamento concreto della Juventus per Gigio Donnarumma. Dalle informazioni in nostro possesso, poi confermate e rilanciate da altri quotidiani, i bianconeri fanno tremendamente sul serio per Gigio e sono pronti, nella prossima estate, a formulare un'offerta ufficiale ai rossoneri anche puntando sulle difficoltà del club di via Aldo Rossi di arrivare a una fumata bianca per il rinnovo di un contratto che andrà in scadenza nel 2021. Chiariamo: Donnarumma ha sempre ribadito di voler restare al Milan e farà il possibile per accordarsi con i rossoneri, ma non è detto che questa sia anche la strategia di Mino Raiola e che Gazidis non preferisca invece fare cassa con un giocatore importante piuttosto che alzargli ulteriormente l'ingaggio - già il più alto della rosa - per trattenerlo.

Di qui le mosse della Juventus, ma anche quelle del Milan che ha cominciato a guardarsi attorno e ha individuato due profili adatti alla sostituzione di Gigio: Meret, probabilmente in uscita dal Napoli con cui ha avuto rendimenti alterni, e Musso, per il quale però c'è da superare la concorrenza dell'Inter, che vorrebbe il portiere dell'Udinese come vice-Handanovic. Siamo solo ai sondaggi, ma sono sondaggi già di un certo peso, dato che il club rossonero ha con Napoli e Udinese discorsi già aperti per Milik e De Paul. Insomma, si tratterebbe di una specie di asse di mercato, una strada da aprire in un momento in cui i soldi saranno pochi e le società dovranno fare di necessità virtù. Intanto, però, qualcosa si muove. A Donnarumma, innanzitutto, la prossima mossa.

 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments