CHE BOTTA

Il TAS condanna Rafael Leao: deve risarcire lo Sporting per 16,5 milioni di euro

L'attaccante portoghese aveva rescisso unilateralmente il contratto dopo l'aggressione dei tifosi nello spogliatoio

  • A
  • A
  • A

Brutta botta per Rafael Leao. L'attaccante del Milan dovrà infatti risarcire 16.5 milioni lo Sporting Clube di Lisbona, club dal quale si era svincolato unilateralmente nell'estate 2018 a seguito delle aggressioni subite dalla squadra da parte di tifosi che fecero irruzione nel centro sportivo della squadra. Questo il verdetto del TAS di Losanna che ha completamente ribaltato la precedente decisione della Fifa, che definì inammissibile il ricorso presentato dal club portoghese.

Dopo l'aggressione dei tifosi, Leao si svincolò dal contratto con lo Sporting CP in modo unilaterale, trasferendosi in Francia al Lilla da dove il Milan lo ha acquistato l'estate scorsa per 35 milioni. Il club lusitano si era rivolto alla Fifa contestando la validità della risoluzione contrattuale e spiegando nel ricorso che "il giocatore non avesse all'epoca dei fatti motivi validi per risolvere il contratto che lo legava al nostro club" e chiedendo un risarcimento economico.

Dopo il no della Fifa, ci ha pensato il TAS a ribaltare il verdetto con l'attaccante rossonero che ora si vedrà costretto a risarcire per 16,5 milioni di euro il suo ex club.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments