Juve, restyling difesa: Varane ora si può, intanto Rugani rinnova

Il francese dirà addio al Real Madrid. Le alternative sono De Ligt e Manolas

  • A
  • A
  • A

La Juventus pensa al futuro e per rinforzare la rosa nella prossima stagione il reparto da puntellare è sicuramente la difesa. L'addio di Benatia e l'età avanzata di Chiellini e Barzagli hanno aperto una falla tappa a gennaio da Caceres, ma per il prossimo anno l'intento è di acquistare un grande nome come centrale difensivo. Il primo passo sarà il rinnovo fino al 2023 di Rugani, poi però si punterà a uno tra Varane, De Ligt o Manolas.

L'ex Empoli firmerà un accordo che lo porterà a guadagnare circa 3 milioni di euro a stagione, ma al suo fianco nelle rotazioni potrebbe entrare un top player assoluto nel ruolo, un giocatore comunque giovane ma già di livello internazionale.

Il sogno è De Ligt dell'Ajax su cui la Juventus sembrava in vantaggio fino a qualche settimana fa, salvo poi subire la rimonta del Barcellona. Si fa largo però la suggestione Varane che avrebbe annunciato ai compagni l'intenzione di lasciare il Real Madrid a fine stagione nonostante il ritorno in panchina di Zidane, suo grande estimatore. Secondo Marca l'intenzione è già stata comunicata a tutti, ma strapparlo al Real e soprattutto battere la concorrenza di Manchester United, Psg e Bayern non sarà affatto semplice. Il 25enne ha una clausola rescissoria da 500 milioni di euro, ma la Juventus sarebbe pronta a dirottare sul francese i 60 milioni di euro pensati per De Ligt.

Infine c'è anche una soluzione interna al nostro campionato e porta a due nomi in particolare: Manolas della Roma e Romagnoli del Milan. Il centrale greco potrebbe far parte della rivoluzione giallorossa in caso di mancato accesso alla prossima Champions, mentre per il difensore della nazionale italiana ci sarebbe da convincere prima il giocatore e poi il Milan, che difficilmente lascerà partire il proprio giovane capitano in un momento di ricostruzione.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments