La Champions cambia il mercato, non il futuro di Conte: firma con l'Inter settimana prossima

Marotta ha la parola dell'ex ct, ma l'Europa può cambiare i piani della campagna acquisti

Sui social va di moda l'hashtag #Spallettiout, dopo il ko di domenica sera contro il Napoli i post non si contano. E così sarà, indipendentemente dall'umore e dalle richieste dei tifosi interisti: per l'uscita dell'attuale tecnico nerazzurro è solo questione di tempo, giorni. La decisione è già stata presa. Domenica sera sarà la sua ultima partita, e che partita! Spalletti si gioca la Champions contro l'Empoli. O meglio, l'Inter si gioca la Champions, non solo o non tanto il tecnico di Certaldo perché lui, la Coppa, eventualmente non se la giocherà. O se la giocherà altrove.

Il destino è segnato, il futuro è scritto: Antonio Conte. E questo è quanto è stato fatto filtrare dall'ambiente nerazzurro, per quanto la concentrazione e l'attenzione oggi siano tutte rivolta agli ultimi 90 minuti. Decisivi, fondamentali. Non si deve parlare insomma di quel che sarà, ma viste le voci circa un possibile ripensamento dell'ex ct in caso di non qualificazione in Champions c'era bisogno di un messaggio chiaro: no, non è così! La parola c'è, la firma arriverà settimana prossima. Nessun ripensamento, semmai la consapevolezza che tra Champions ed Europa League ballano investimenti e progetti molto diversi. Ma questo è un altro discorso, da rimandare a domenica sera.

TAGS:
Inter
Conte
Spalletti
Zhang
Marotta

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X