Juventus, proposto Higuain all'Inter: Marotta dice no

Il Chelsea non riscatterà il Pipita e l'attacco bianconero è già al completo: quale futuro per l'argentino?

Juventus, proposto Higuain all'Inter: Marotta dice no

Non solo mercato in entrata per la Juventus, il lavoro del club bianconero sarà anche sulle possibili cessioni. I nomi sul tavolo dipenderanno anche dalle offerte ricevute ma c'è una situazione sui generis da esaminare con attenzione: quella che riguarda Gonzalo Higuain. Prestato al Milan, dirottato al Chelsea (che ne ha rilevato anche la forma d'acquisto: prestito con diritto di riscatto) e, quasi sicuramente, di ritorno a Torino visto che i Blues - visto anche il probabile addio di Sarri - non hanno intenzione di riscattarlo.

Ecco perché, come riporta La Stampa, il ds Paratici ha provato a proporre il Pipita all'altra sponda del Naviglio forse pensando anche al caso Icardi: "Inter, per caso vuoi Gonzalo?". L'idea non ha scaldato la dirigenza nerazzurra, Marotta ha cortesemente risposto no al suo amico e collega. 

Ora la patata bollente Higuain torna nelle mani della Juve. Con Cristiano Ronaldo intoccabile, Mandzukic che dovrebbe rinnovare, Kean in piena ascesa e pure la ricerca di una seconda punta (vedi Chiesa o Joao Felix), gli spazi per l'argentino sono davvero ridotti. E con uno stipendio del genere, circa 12 milioni di euro all'anno, fare il quinto attaccante sarebbe un lusso perfino per la Juve che entro fine estate gli dovrà trovare una nuova sistemazione.

TAGS:
Mercato
Chelsea
Juventus
Higuain
Inter

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X