Inter, Spinazzola bloccato: torna in pole Young

I dubbi sull'esterno azzurro rilanciano la candidatura del capitano dei Red Devils

  • A
  • A
  • A

L’incertezza riguardo l’esito della trattativa Spinazzola riaccende con decisione la pista che porta Ashley Young all'Inter. I contatti con il capitano del Manchester United, che Antonio Conte ha individuato come la pedina giusta per rinforzare la fascia sinistra, non si sono mai fermati durante le operazioni per lo scambio Politano-Spinazzola, e ora che l’affare tra i nerazzurri e la Roma sembra destinato alla fumata nera, l'inglese è tornato di grande attualità.

Lo crive la Gazzetta dello Sport, secondo cui Young resta una pista calda per l’Inter, che anche mercoledì avrebbe rassicurato l'agente del giocatore che il club conta su di lui e lo avrebbe invitato a tenersi pronto per definire l’operazione. Tra i nerazzurri e il 34enne  dello United l’accordo è già stato trovato e per il giocatore è pronto un contratto di 18 mesi a 3 milioni netti a stagione. 

Conte lo vuole subito a Milano perché Young sarebbe il profilo ideale, per forza, leadership ed esperienza internazionale, per rinforzare quella fascia sinistra dove spesso Asamoah è stato fuori a causa di problemi fisici. E anche il giocatore, che è in scadenza con il club inglese, ha già accettato il trasferimento a Milano, tanto che in queste settimane ha spinto con la dirigenza United per forzare l’addio a gennaio.

A questo punto mancherebbe soltanto l’accordo tra i club per l’indennizzo necessario per liberare subito il giocatore, che a Milano è pronto a riabbracciare gli ex compagni Sanchez e Lukaku. 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments