Dzeko-Inter, c'è un intoppo: Vergani dice no alla Roma, serve un'alternativa

Nerazzurri e giallorossi erano vicini all'intesa sulla base di 10 milioni più il baby centravanti, che però ha rifiutato: ora il sostituto potrebbe essere Pompetti

  • A
  • A
  • A

Quando l'accordo tra Inter e Roma sembrava ormai sempre più vicino, ecco l'improvvisa frenata dovuta al no secco di Edoardo Vergani al trasferimento in giallorosso nell'affare Dzeko. Il giovane attaccante nerazzurro, infatti, teme di non trovare spazio nella Capitale e preferisce dunque soluzioni diverse per il proprio futuro. Marotta e Ausilio hanno quindi pensato alla possibile alternativa e il nome nuovo da inserire nella trattativa è quello di Marco Pompetti, centrocampista classe 2000 gradito ai giallorossi.

Vergani, attaccante classe 2001 della Primavera nerazzurra, era stato prima promesso al Sassuolo nell'ambito dell'affare Sensi ma il centrocampista del Sassuolo arriverà comunque perché verrà girato ai neroverdi Andrew Gravillon, difensore classe 1998 delle giovanili interiste.

Per quanto riguarda Dzeko, invece, l'Inter aveva trovato un'intesa di massima con la Roma sulla base di 10 milioni di euro più il baby centravanti, che ora potrebbe essere "sostituito", come detto, da Pompetti. Prima di definire la possibile operazione, in ogni caso, i giallorossi dovranno comunque trovare un rimpiazzo al bosniaco per Fonseca: solo allora arriverà il definitivo via libera.

I nomi sul tavolo sono tre: Higuain, André Silva e Belotti. Il Pipita potrebbe rientrare nell'affare Zaniolo ma non vuole lasciare la Juventus, il milanista fa parte della scuderia Jorge Mendes (la stessa di Fonseca) ma Giampaolo pensa di rilanciarlo mentre il Gallo è incedibile per Cairo.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments