FUTURO NERAZZURRO

Conte-Inter, the end: ecco la rosa di Marotta per la panchina nerazzurra

Molti nomi in lizza: da Allegri a Mihajlovic passando per Sarri. Sfumato Simone Inzaghi

  • A
  • A
  • A

Giornata di fuoco in casa Inter. Dopo l'incertezza iniziale e la grande attesa, è arrivata la notizia dell'intesa tra Antonio Conte e il club nerazzurro per la rescissione consensuale del contratto. Un divorzio inevitabile dopo la spending review annunciata da Steven Zhang e le profonde divergenze col tecnico sul parziale ridimensionamento prospettato dalla proprietà. Una situazione che ora lascia spazio a diversi scenari relativi al futuro.   

Per quanto riguarda il management, la separazione tra il club e il tecnico non dovrebbe avere ripercussioni sul gruppo dirigenziale, con Marotta e Ausilio che rimarranno al loro posto. A loro toccherà il compito di organizzare la ricostruzione in linea con le nuove indicazioni della proprietà: riduzione del monte ingaggi e saldo mercato in attivo. Su questo la posizione di Suning è chiara.

Quanto invece al capitolo allenatore, al momento solo supposizioni e sondaggi. L'obiettivo numero uno è Allegri (ma il tempo qui è veramente poco, visto che Max è corteggiato dalla Juve e anche dal Real Madrid), sfumato Simone Inzaghi, che ha rinnovato con la Lazio fino al 2024. Gli altri nomi accostati alla panchina nerazzurra sono quelli di Sinisa Mihajlovic e, addirittura, Maurizio Sarri.

Detto questo, poi, occorrerà capire cosa sarà de fedelissimi del tecnico del 19esimo scudetto interista, da Lukaku a Lautaro, passando per Hakimi, Barella e Bastoni. Tutti top player che hanno messo la firma sulla cavalcata nerazzurra e che ora - uno almeno di questi - potrebbero essere sacrificati per ripianare il bilancio e programmare una nuova, non semplice, ripartenza.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments