AL LAVORO

Fiorentina, il regalo di Commisso: Suso, Balotelli o Ribery? 

I viola studiano il colpo di fine mercato, Pradé e Joe Barone al lavoro

  • A
  • A
  • A

Un regalo a Firenze. Rocco Commisso è deciso: vuole fare un colpo prima della fine del mercato. Il primo obiettivo resta Suso del Milan. La richiesta di 30 milioni non spaventa, ma viene studiata con attenzione anche perché il giro degli svincolati può presentare occasioni interessanti. I primi nomi della lista restano quelli di Balotelli e Ribery. Pradè e Joe Barone stanno muovendo i primi passi perché vogliono evitare che si ripeta un caso Llorente.

Lo spagnolo è diventato appetibile con il passare delle settimane e ora è fuori portata. SuperMario potrebbe cambiare vita, volare in Brasile (al Flamengo), ma l'opportunità di restare in Italia gli consentirebbe di guardare con più fiducia alla possibilità di vestire l'azzurro. Ma dovrebbe abbassare le pretese.

Lo scoglio ingaggio è il principale anche per il francese che, dopo la fine del suo contratto con il Bayern Monaco, ha chiamate d'oro da Cine e Arabia, ma potrebbe decidere di rimettersi in gioco, abbassando le richieste.

Ecco perché il lavoro della dirigenza viola è particolarmente rilevante. La scelta non è semplice: spendere una cifra anche consistente per il cartellino o investire su un ingaggio, magari con un contratto non troppo lungo, massimo di due anni?

Nel frattempo è stato molto incoraggiante il test contro il Galatasary, come confermano i quattro gol rifilati alla squadra dell'ex Fatih Terim. Importanti soprattutto il primo in maglia viola di Boateng e il sigillo di Riccardo Sottil, figlio d'arte sul quale c'è grande fiducia e chissà che non possa rivelarsi il nuovo Chiesa. Per il momento potrà giocare al suo fianco perché Federico, parola di Commisso, resterà a Firenze e proverà a portare in alto i viola.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments