ufficiale

Ufficiale, Mbappé rinnova con il Psg fino al 2025: "Felice di restare, Parigi è casa mia"

Il francese ha comunicato a Perez la decisione e poi ha siglato il prolungamento. Cacciato il dirigente, Pochettino verso l'addio

  • A
  • A
  • A

La telenovela Kylian Mbappé è finita. L'attaccante ha preso la sua decisione rifiutando una volta per tutte la corte del Real Madrid e ha firmato il rinnovo di contratto con il Paris Saint Germain fino al 2025. L'annuncio è arrivato prima della partita di campionato col Metz che chiude la stagione dei parigini. "Sono orgoglioso di darvi una bella notizia: Kylian Mbappé ha firmato fino a giugno 2025 con il Paris Saint-Germain", ha detto il presidente del Psg Nasser Al Khelaifi. "Sono molto felice di continuare la mia avventura al Psg - ha detto l'attaccante francese - Parigi è casa mia". E ancora: "Spero di continuare a fare quello che preferisco, vincere titoli".

Il direttore sportivo del Paris Saint Germain, Leonardo, è stato esonerato dal suo incarico ieri sera, dopo l'ultima partita della stagione per il club della capitale francese. Lo rivela una fonte a conoscenza del dossier, che conferma informazioni arrivate da diversi media. Il suo nome era stato al centro dell'attenzione per diverse settimane, come quello dell'allenatore Mauricio Pochettino, che potrebbe fare presto le valigie nonostante il suo attuale contratto fino al 2023. Secondo diversi media, il portoghese Luis Campos potrebbe assumere la carica di direttore sportivo del club parigino.

Secondo i media spagnoli Mbappé aveva da tempo un'intesa verbale con i Blancos, che era stata definita nei dettagli nelle scorse settimane: l'accordo prevedeva un bonus di 130 milioni di euro alla firma, uno stipendio da 40 milioni di euro a stagione e il controllo totale dei suoi diritti d'immagine. "Vi ringrazio ma resto al Psg, squadra che tifo sin da bambino. Spero mi capisca" le parole che Mbappé avrebbe detto a Perez, con il presidente dei Blancos che avrebbe risposto "Mi dispiace per ciò che è successo in questi giorni, hanno infranto il sogno che avevi sin da piccolo. Ti auguro il meglio".

Il rilancio del club francese, circa 50 milioni di euro a stagione più bonus alla firma da 300 milioni, si è unito alle pressioni politiche (da qui le parole di Perez su "ciò che è successo") che sarebbero arrivate sia dal Qatar, sia dalla Francia. Inoltre i parigini avrebbero garantito al giocatore carta bianca sul progetto sportivo, con la possibilità di incidere in maniera sostanziale nella scelta del futuro allenatore e persino dei compagni di squadra, assicurandogli una rosa con tutte le carte in regola per vincere la Champions League. Mbappé ha dunque firmato un triennale e resterà nella capitale francese.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti