INGHILTERRA

Chelsea-Pochettino, è addio: accordo per la risoluzione

Il club cominuca che il tecnico lascerà Londra, al suo posto potrebbe arrivare uno tra Conte, De Zerbi e Maresca

  • A
  • A
  • A

L'avventura di Mauricio Pochettino sulla panchina del Chelsea è finita dopo un anno. Come comunica il club inglese sui propri canali ufficiali, il tecnico argentino e i Blues hanno trovato l'accordo per la risoluzione del contratto: "Vogliamo ringraziare Mauricio per il suo lavoro di quest'anno - si legge nella nota - Sarà sempre il benvenuto a Stamford Bridge e gli auguriamo ogni fortuna per il suo futuro". Il nome dell'allenatore che prenderà il posto di Pochettino, che ha ringraziato il club per l'opportunità che gli è stata data, non è ancora noto, ma nelle ultime settimane c'è stato un contatto con Antonio Conte per quello che sarebbe un clamoroso ritorno, così come quello di Tuchel, altro nome che sta circolando. L’obiettivo del club di Londra però sarebbe quello di scommettere su un tecnico giovane e si parla anche di De Zerbi, che si è appena liberato dal Brighton, e di Enzo Maresca, che ha conquistato la promozione in Premier con il Leicester.

"Il Chelsea FC può confermare che il club e Mauricio Pochettino hanno concordato di comune accordo di separarsi". Con questa nota il club londinese ha ufficializzato la separazione dal tecnico argentino la cui esperienza alla guida dei Blues è quindi durata appena un anno, con un sesto posto finale in Premier League e zero trofei. Tutto ciò dopo che il Chelsea, proprietà di un consorzio americano guidato dal co-proprietario dei LA Dodgers Todd Boehly e dal gruppo di private equity Clearlake Capital , ha speso oltre 1 miliardo di sterline (circa 1,2 miliardi di euro) nell'acquisto di nuovi giocatori, 'astri nascenti' a proposito dei quali Pochettino ha sottolineato in più occasioni la mancanza di esperienza.

In più a condizionare la stagione dei Blues c'è stata una lunga serie di infortuni. Ed è andata male nella finale di Coppa di lega, la Carabao Cup, persa 1-0 contro il Liverpool ai tempi supplementari. A nulla è servita, per salvare Pochettino, la serie di cinque vittorie di fila in campionato che assicureranno al Chelsea un posto in Europa League se il Manchester United perderà contro il City nella finale di FA Cup o nella Conference League se i Red Devils sorprenderanno i campioni d'Inghilterra.

"Grazie alla proprietà del Chelsea e alla dirigenza per l'opportunità di far parte della storia di questa squadra - le parole di commiato di Pochettino -. Ora il club è ben posizionato per continuare ad avanzare in Premier League e in Europa negli anni a venire". 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti