Chelsea, gli esoneri sono costati 100 milioni

La cifra spesa da Abramovich per aver licenziato 9 allenatori in 15 anni

Chelsea, gli esoneri sono costati 100 milioni

Il Chelsea ha perso la battaglia legale con Antonio Conte, a cui dovrà corrispondere poco più di 10 milioni di euro, l’equivalente dell’ ultimo anno di contratto non pagato come risarcimento, e così (fonte Calcio e Finanza) Roman Abramovich sfonda il muro dei 100 milioni di euro in buonuscite. Nel corso della sua gestione, iniziata nel 2003, l'oligarca russo si è infatuato e poi ha scaricato la bellezza di 9 allenatori. Nella lista ci sono ben 4 italiani: oltre all'ex ct della Nazionale, figurano Claudio Ranieri (il primo della serie), Carlo Ancelotti e Roberto Di Matteo. A guadagnarci di più è stato José Mourinho, cacciato due volte: lo Special One si è consolato con 27,5 milioni di euro di buonuscita.

Secondo radiomercato, la lista potrebbe andare presto in doppia cifra, visto che il futuro di Sarri a Londra è appeso a filo. Il suo eventuale esonero a fine stagione sarebbe quello più economico per Abramovich: qualora dovesse essere sollevato dall’incarico, Sarri incasserebbe 5 milioni di sterline. Una bella consolazione e il suo dolore potrebbe essere ulteriormente alleviato da una chiamata della Juventus.

TUTTI I TECNICI ESONERATI

ALLENATOREDATA ESONEROBUONUSCITA
(milioni di sterline)
Antonio Contelug-189
Josè Mourinhonov-159,5
Roberto Di Matteonov-1210,7
Andrè Villas-Boasmar-1212
Carlo Ancelottimag-116
Luiz Felipe Scolarifeb-0912,6
Avram Grantmag-085,5
Josè Mourinhoset-0718
Claudio Ranierigiu-046

TAGS:
Roman abramovch
Chelsea
Re degli esoneri
Conte
Mourinho
Ranieri
Di matteo
Ancelotti

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X