"Grazie e arrivederci": i Central Coast Mariners scaricano Usain Bolt

L'ex sprinter giamaicano, alla ricerca di un contratto da professionista, non ha trovato l'accordo col club australiano

Il sogno di Usain Bolt di diventare un calciatore professionista in Australia si è infranto: l'ex re dello sprint olimpico non ha trovato un accordo economico con i Central Coast Mariners. La società ha hanno annunciato che il periodo di allenamento per un periodo indefinito di Bolt con il club "si è concluso, con effetto immediato". Secondo quanto riferito, i Central Coast avrebbero offerto a Bolt un contratto del valore di 150.000 dollari australiani e la possibilità di incrementare la cifra grazie all'ausilio di sponsor esterni, ma il management dell'otto volte oro olimpico ha respinto l'offerta.

Bolt, che non ha mai giocato a calcio ad alti livelli, si è allenato con i Mariners a settembre e ottobre, ma è sceso in campo solo in alcune partite amichevoli, mai in campionato. Il proprietario dei Mariners, Mike Charlesworth, ha dichiarato che "è stato un piacere lavorare con Usain per cercare di realizzare il suo desiderio di diventare un calciatore professionista. La collaborazione - ha proseguito - è stata vantaggiosa per entrambi perché la presenza di Bolt ha portato un livello maggiore di attenzione sia ai Mariners che al campionato australiano".

I CENTRAL COAST MARINERS SALUTANO BOLT

TAGS:
Bolt
Australia
Calcio
Central Coast Mariners

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X