Formula E, Vergne vince a Monaco

Il francese precede Rowland e Massa, al primo podio nel campionato elettrico

di
  • A
  • A
  • A

Jean-Eric Vergne ha interrotto la striscia di otto gare con otto vincitori diversi e si è imposto nell'E-Prix di Monaco, bissando il successo di Sanya. Il francese della DS Techeetah, partito dalla pole, ha dominato dall'inizio e alla fine ha chiuso ogni varco, precedendo Rowland (Nissan) e Massa (Venturi); al primo podio della carriera in Formula E. Il brasiliano ha tenuto a bada l'altro ex F1, Wehrlein (Mahindra), battuto in volata.

Nonostante un tracciato poco spettacolare, è stata una gara emozionante dall'inizio alla fine, che, come spesso è capitato quest'anno, si è conclusa solo in volata, con i primi quattro classificati divisi da 1"5. Appena giù dal podio, Pascal Wehrlein si è aggiudicato il punto di consolazione per il giro più veloce in gara. Quinta piazza e un po' di delusione per Sebastien Buemi, che aveva vinto le due precedenti edizioni dell'E-Prix del Principato.

Grazie a questo successo, Vergne fa un enorme balzo in avanti nella generale, mettendosi davanti a tutti e completando una doppietta DS Techeetah, visto che alle sue spalle, staccato di 5 punti (87 contro 82), c'è il compagno di box André Lotterer, nono al traguardo dopo una bella rimonta dalle retrovie.

Sabato nero per Robin Frijns. Il precedente leader della classifica ha tentato un sorpasso estremo alla prima curva mentre si trovava in decima posizione ed è andato a sbattere contro il muretto, rovinando irrimediabilmente la sua Virgin a una manciata di minuti dal termine. Incidente fatale anche per Sam Bird all'ultimo giro. A circa un quarto d'ora dalla fine si è invece chiusa la gara di Lucas di Grassi schiacciato contro le barriere in una fase concitata del gruppo alle spalle dei primi e costretto al ritiro. Un brutto colpo per lui, soprattutto nell'ottica della classifica generale. Giornata da dimenticare anche per Edoardo Mortara, costretto al ritiro dopo un inizio in fondo al gruppo.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments