FORMULA E

Formula E, cambia il regolamento: tante novità per la Stagione 9

Nuove regole per la Formula E in vista della prossima stagione che si prospetta tra le più emozionanti di sempre

  • A
  • A
  • A
© Getty Images

Ventata di novità in Formula E in vista del debutto della Stagione 9 della competizione mondiale delle monoposto full electric. Il primo campionato elettrizzato, infatti, cambia le regole in vista del 2023, con Formula E e Fia che hanno annunciato una serie di aggiornamenti ai regolamenti sportivi per rendere l'azione in pista più emozionante. Tante le novità in vista del campionato che verrà che partirà il 14 gennaio 2023 con l'E-Prix di Città del Messico.

Prima grande novità della prossima stagione è quella relativa al format di gara che non vedrà più i piloti scendere in pista per 45' più un giro, ma con E-Prix che si baseranno su un numero prestabilito di giri come avviene in F1. Per mantenere la coerenza con il passaggio ai giri, le interruzioni di gara di Safety Car e Full Course Yellow saranno ora compensate da giri aggiuntivi, sostituendo la funzione aggiuntiva del tempo di gara.

ADDIO FANBOOST, C'È LA CARICA D'ATTACCO
Novità anche per quanto riguarda le "cariche d'attacco" che verranno implementate nel corso della Stagione 9. Infatti Formula E e FIA hanno lavorato con partner tecnologici strategici per sviluppare batterie e capacità di ricarica all'avanguardia che consentiranno alle nuove auto Gen3 più piccole, veloci e leggere di ricevere una sferzata di energia durante la gara. Questa collaborazione ha portato allo sviluppo di una batteria in grado di ricevere 4kWh di energia in 30 secondi - la batteria EV più avanzata al mondo oggi - erogata da un booster da 600kW. Un'interruzione obbligatoria della carica d'attacco di 30 secondi durante un periodo predeterminato della gara sbloccherà due periodi di modalità d'attacco potenziati da utilizzare più avanti nella gara, dove la potenza delle auto da corsa Gen3 aumenterà da 300kW a 350kW. La carica d'attacco verrà provata in gare selezionate più avanti nella Stagione 9. L'attuale formato time attack di un aumento di potenza temporaneo attivato dai piloti durante la gara verrà mantenuto nelle gare in cui la carica d'attacco non è implementata. Il Fanboost, ovvero il boost dato dai fan ai piloti tramite votazione sui social, dirà invece il suo addio.

FE COME F1: SPAZIO AI ROOKIE
Come succede già in Formula 1, anche in Formula E le scuderie saranno obbligate a completare almeno due sessioni di prove libere 1 durante la stagione con un pilota che non ha mai gareggiato in precedenza nel campionato. L'obiettivo è dare ai piloti emergenti la possibilità di sperimentare le qualità uniche delle corse di Formula E e di contribuire al progresso della squadra.

I COMMENTI DELLA FORMULA E
Jamie Reigle, CEO Formula E, ha dichiarato: “I nostri regolamenti sportivi aggiornati sono la prova della continua evoluzione e dell'impatto positivo dell'ABB FIA Formula E Championship per piloti, team, partner e fan nel mondo dei veicoli elettrici di consumo. La combinazione di miglioramenti sportivi, un cambiamento radicale nelle prestazioni dell'auto, la tecnologia della batteria all'avanguardia e l'innovazione di Attack Charge renderanno le nostre corse più competitive e divertenti, mostrando il futuro dello sviluppo dei veicoli elettrici. Questo è al centro di ciò che la Formula E si è prefissata di raggiungere e non vediamo l'ora di vedere la nuova generazione prendere vita nella Stagione 9".

Alberto Longo, co-fondatore e Chief Championship Officer Formula E, ha dichiarato: “Stiamo creando le condizioni perfette affinché i migliori piloti e team possano avere successo e vincere. Il passaggio ai giri consente ai team un maggior grado di pianificazione della strategia di gara. L'introduzione dell'Attack Charge nelle gare più avanti nella stagione aggiungerà una dimensione completamente nuova alla strategia di gara per i team e all'interesse per i fan. Ci stiamo anche preparando per il futuro con l'opportunità per i nuovi piloti del campionato di prendere posto e mostrare cosa possono fare”.

Pablo Martino, Head of Formula E Sporting Matters FIA, ha dichiarato: “Sfruttando il successo della Stagione 8, abbiamo ora apportato ulteriori lievi modifiche al formato delle corse mentre ci sforziamo di portare l'ABB FIA Formula E World Championship a un pubblico sempre più vasto, incoraggiando al contempo i team a provare nuovi talenti. Con l'avvento dell'attesissima monoposto Gen3, una griglia di 22 persone con nomi automobilistici iconici e alcuni dei migliori piloti di questo sport, sono fiducioso che la nuova era della Formula E sarà brillante".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti