GP CANADA F1

Verstappen: "Gara folle, la Safety Car ci ha aiutato". Norris "Puro caos!"

I tre piloti del podio sottolineano in coro lo svolgimento caotico del nono appuntamento del Mondiale

di
  • A
  • A
  • A
Verstappen: "Gara folle, la Safety Car ci ha aiutato". Norris "Puro caos!" - foto 1
© Getty Images

"È stata una gara folle, sono successe tante cose ma siamo stati sempre pronti nelle decisioni e le abbiamo azzeccate tutte. Abbiamo mantenuto la calma e la Safety Car è sempre venuta in nostro favore. Poi è stato sufficiente gestire. Mi sono divertito, ho bisogno di giornate così! Mercedes e McLaren ci hanno dato battaglia in momenti diversi del GP, sono stati avversari duri. Abbiamo qualche problema con le sospensioni, è vero, ma nulla di preoccupante: abbiamo vinto e possiamo migliorare ancora". Max Verstappen sigilla così il sesto successo stagionale, approfittando (anche) degli errori commessi dalla concorrenza e del black out ferrarista dopo il trionfo di Montecarlo. Una vittoria - la sessantesima della sua carriera - che permette a Max di allungare in vetta alla classifica generale. 

"È stato puro caos, un GP movimentatissimo. Io credo di aver guidato bene. La Safety Car non mi ha aiutato ma lo aveva fatto un mese fa a Miami... e alla fine i conti tornano sempre. Mi sono divertito: gara stressante ma al tempo stesso divertente. Qui ci sono sempre tanti imprevisti. Complimenti a Verstappen: oggi è stato il più bravo. È andata come è andata ma ringrazio il mio team. Siamo vicini al verticevicini, continuiamo a lottare". (Lando Norris)

"Per noi è stata un'opportunità sprecata. Eravamo velocissimi all'inizio, poi è arrivato Lando. Ho fatto un paio di errori che non ci volevano ma devo essere sono contento: è il mio primo podio dell'anno. La macchina è veloce, abbiamo lottato per la vittoria ed è stata una gara molto combattuta: è l'essenza della Formula Uno. Noi viviamo per questo. Si poteva puntare al secondo posto. Ho fatto un errore con Oscatr, mi ha passato anche Lewis, in entrambi i casi battaglie dure ma corrette. Quando c'è una sola traiettoria asciutta, bisogna crederci e fidarsi del proprio avversario". (George Russell) 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti