formula 1

Red Bull, Verstappen: “Il mio obiettivo è il podio”

L'olandese della Red Bull vuole riscattarsi dopo le ultime prestazioni deludenti: “Stiamo lavorando duro per cambiare le cose”

  • A
  • A
  • A

Max Verstappen presenta l’imminente GP del Giappone con un'idea fissa: “Il mio obiettivo a Suzuka è quello di andare a podio, ma non dovremo farci condizionare dal meteo”. Il pilota olandese della Red Bull torna su Sochi: “Non ero deluso in Russia ma non ero nemmeno troppo contento, perché sono andato troppo lento. Ma sono convinto che possiamo fare meglio”. Poi scherza sul rischio tifone nel weekend: “Nel caso ho il motoscafo pronto”.

Ventidue anni compiuti alla fine di settembre. Eppure Max Verstappen nel mondo della Formula 1 sembra per certi versi già un veterano. L’olandese ha bruciato le tappe e in meno di cinque stagioni ha già vissuto tanti degli alti e bassi che caratterizzano la carriera di un pilota. Dagli inizi folgoranti, in Toro Rosso e poi in Red Bull, ai momenti di crisi, culminati con il Gp di Montecarlo 2018, fino alla maturazione definitiva di questo 2019. L’unica esperienza che ancora gli manca è però la più importante: la lotta per il titolo. Finora con la Red Bull non ha mai avuto questa possibilità, ma nei piani del team austriaco tutto questo dovrebbe cambiare nel 2020, anno cerchiato in rosso dal team di Christian Horner come quello buono per dare all’olandese volante una vettura finalmente all’altezza.

In ogni caso il pilota olandese preferisce concentrarsi sul weekend giapponese, dove ha le idee molto chiare: “A Suzuka il mio obiettivo è quello del podio, ma dobbiamo vedere come andrà il meteo. In ogni caso, daremo di sicuro il massimo”. Verstappen scherza in sala stampa con Leclerc, Hulkenberg, Sainz e Russell sul rischio concreto dell’arrivo del tifone Hagibis nella giornata di sabato: “Il meteo? Io sono pronto, ho anche il mio motoscafo per partire. Per quello che sembra al momento non sembra si potrà girare il sabato. Se le qualifiche saranno posticipate a domenica ci sarà più tempo libero il sabato, ma dovremo svegliarci prima la domenica. L’ho già provato una volta. Se volete giocare con me a Fifa sabato e siete pronti a perdere io sono lì che vi aspetto”. Per quanto riguarda l’ultimo Gp di Sochi, Verstappen ammette di non essere stato soddisfatto, ma è già pronto a pensare alla gara imminente: “Non ero proprio deluso dopo Sochi, ma non ero manco contento, credo sia normale. Le ultime gare non sono state le migliori per noi, stiamo lavorando sodo per invertire la rotta; io sto facendo del mio meglio e lo stesso sta facendo il team”.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments