FORMULA 1

Primo match point iridato per Verstappen in Arabia Saudita, Hamilton punta tutto su Abu Dhabi

Il campione della Mercedes obbligato a trascinare l'attuale capoclassifica ad una caldissima resa dei conti sul tracciato di Yas Marina.

di
  • A
  • A
  • A

Nell'edizione inaugurale del Gran Premio del Qatar di Formula Uno Max Verstappen non si è semplicemente limitato a contenere i danni nei confronti di Lewis Hamilton. Con uno scatto felino al semaforo ed una condotta di gara sempre lucidissima, i punti del secondo posto finale alle spalle del diretto rivale e quello bonus del giro veloce in gara, l'olandese si è garantito il primo match point iridato al GP dell'Arabia Saudita in programma il primo weekend di dicembre sulla Corniche di Jeddah.

Come a Losail, anche a Jeddah il Mondiale sbarca per la prima volta nella sua storia ed è per la prima volta nella sua carriera in Formula Uno - iniziata nel 2015 - che il 24enne leader della generale ha la chance di scendere dalla sua monoposto a fine GP e rimettere piede a terra da campione del mondo. Di seguito le possibili combinazioni di risultato ... favorevoli al pilota della Red Bull, partendo dall'attuale classifica che ,lo vede al comando con 351,5 punti contro i 343,5 del rivale.

Verstappen è campione del mondo domenica 5 dicembre in Arabia Saudita se:

- vince il GP mettendo a segno anche il giro più veloce ed Hamilton non fa meglio del sesto posto;

-vince il GP e Lewis non va oltre la settima posizione;

-si piazza secondo con il giro più veloce ed il rivale non fa meglio del decimo posto;

-si piazza secondo ed Hamilton non entra in zona punti. 

Trend recente della sfida alla mano, non sembrano molto alte le probabilità che la sfida si risolva tra due fine settimana. Non tanto o non solo per lo stato di grazia di Hamilton a San Paolo ed a Losail, quanto per il livello stesso della sfida - fin qui equilibratissima - e per l'evidente dato di fatto che - in condizioni normali - non ci sono quattro-cinque avversari in grado di separare i due contendenti (ed in questo caso frapporsi tra Max e Lewis. Quest'ultimo non può ovviamente vincere il suo ottavo titolo già a Jeddah: in caso di vittoria nel penultimo appuntamento del Mondiale (aggiudicandosi anche il giro più veloce in gara) e di passaggio a vuoto di Verstappen, Hamilton non andrebbe oltre i diciotto punti di vantaggio sul rivale: 369,5 contro 351,5. Le chances di vincere sulla Corniche però a Lewis non mancheranno, visto che la Mercedes ha deciso di RImontare sulla W12 numero 44 la power unit "missile" di Interlagos.

Ma se la storia di questo Mondiale parla di un confronto al di fuori della portata della "concorrenza", quella della Formula Uno stessa è ricca di imprevisti e controversie: di colpi di scena, insomma. A questo punto temutissimi da parte di entrambi i campi.  A Max potrebbe tutto sommato... bastare un nuovo allungo in classifica (invertendo quindi la tendenza recente), in grado di allontanare in classifica il Re Nero e mettendolo di fronte all'imprescindibilità di una grandissima impresa ad Abu Dhabi. Che però, per quanto detto sopra, potrebbe non essere sufficiente. Siamo in ogni caso di fronte ad un pagina di storia del Mondiale: il record assoluto di Hamilton (che abbandonerebbe la "compagnia" di Michael Schumacher a quota sette titoli), oppure la fine del suo regno e - verosimilmente - l'inizio di una nuova era targata "Max".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti