APPUNTAMENTO IN PISTA

Herbert Diess, Ceo di Volkswagen: "La crescita di popolarità della Formula Uno ci ha convinto"

La Casa tedesca progetta un ingresso nel Mondiale a tutto campo tra quattro anni con i suoi brand di alta gamma.

di
  • A
  • A
  • A

Audi e Porsche in Formula Uno a partire dal 2026, quando entreranno in vigore importanti aggiornamenti all'attuale regolamento tecnico. Lo ha confermato alla Reuters l'Amministratore Delegato di Volkswagen Herbert Diess. Per il brand Audi (di volta in volta associato a McLaren, Aston Martin, Wiilliams e Sauber) si tratterà di un debutto assoluto, per la Porsche (Vestappen e la Red Bull la attendono) si tratterà invece di un rientro, in pratica a quattro decenni di distanza dai successi iridati con la McLaren, tralasciando la fallimentare esperienza con la Footwok nel 1991.

Getty Images

“Il nostro ingresso è legato alla crescente popolarità del Campionato del Mondo. La Formula Uno si sta sviluppando in modo estremamente positivo in tutto il mondo, sotto la guida di Liberty Media. I nostri piani sono molto avanzati per quanto riguarda il marchio Porsche, un po' meno per Audi. Per decidere il nostro ingresso, avevamo bisogno di un cambio regolamentare. Non puoi entrare in Formula Uno in assenza di una nuova 'finestra tecnologica'. Servono tre o quattro anni per sviluppare un nuovo motore ed il regolamento attuale ha ormai nove anni. Stimiamo che nel 2026 e negli anni a seguire la Formula Uno sarà il più grande spettacolo nel motorsport a livello globale, più ancora di oggi. Con un grande potenziale di crescita in Cina e negli USA e quindi la più grande piattaforma di marketing a livello di auto sportive di alta gamma". 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti