F1: Montezemolo difende la Mercedes

Sugli ordini di scuderia della Mercedes: "Hanno fatto bene, avrei fatto lo stesso"

  • A
  • A
  • A

Dopo le polemiche per gli ordini di scuderia a Bottas per favorire Hamilton, Luca Cordero di Montezemolo prende le difese della Mercedes. ""Posso dirvi che quando ero presidente abbiamo vinto dei campionati in questo modo - ha detto a 'BBC Sport' - Questo fa parte della storia e Bottas non fatto nulla di sbagliato. Avrei fatto lo stesso". Poi la stoccata alla Ferrari: "Nella vita è difficile vincere, ma è più difficile accettare quando non vinci".

Nell'intervista all'emittente inglese, Montezemolo ha sottolineato come i giochi di squadra siano sempre stati fondamentali per portare a casa risultati nella storia della Formula 1. "Posso dirvi che quando ero presidente e CEO abbiamo vinto dei campionati in questo modo, con Kimi Raikkonen e Felipe Massa, con Micheal Schumacher e Rubens Barrichello e con Michael ed Eddie Irvine - ha spiegato l'ex presidente - Se fossi stato il responsabile della Ferrari, nelle stesse condizioni della Mercedes, avrei fatto esattamente le stesse scelte. Quindi, fine".

La stoccata alla Ferrari sembra avere un chiaro obiettivo: Maurizio Arrivabene. "Ho sentito qualcuno fare delle critiche... Questo è normale, nella vita è difficile vincere, ma è più difficile accettare quando non vinci. Quindi ieri non ero contento per quello che ho visto, anche da parte del pubblico".

Montezemolo ne ha anche per il pubblico, davvero poco sportivo a fine gara. "Lewis è un grande campione, è sempre stato molto corretto e ha fatto una gara fantastica. Quello che è successo è stato molto brutto e sono davvero arrabbiato".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments