F1, Hamilton pronto per un futuro in moto

Svelati i tempi del test di Jerez, tra un paio d'anni l'inglese potrebbe seguire le orme di Schumi

di
  • A
  • A
  • A

La presenza di Lewis Hamilton in pista a Jerez con una moto non è passata inosservata ed era inevitabile. Ma la domanda che gli appassionati si sono fatti e si stanno facendo è quanto forte l'inglese possa aver girato con la Yamaha R1 prestatagli dal Team Pata. Bene, ecco la risposta: tra 1'46" e 1'47", ovvero sette secondi più lento di Alex Lowes e Michael van der Mark, piloti ufficiali del Mondiale Superbike, che lo hanno seguito da vicino in questa sua due giorni spagnola. Pochi giorni prima Jonathan Rea si era spinto sino a 1'38"713. Insomma, ottimi tempi per un semi-professionista, ma ancora abbastanza distanti dai piloti veri. Certo, un inizio incoraggiante per Hamilton, che potrebbe aprire le porte a un futuro agonistico a "due ruote".

Anche perché proprio il campione in carica di Formula 1 ha lasciato intendere che a fine carriera cambierà ambiente, mollando il paddock del circus. "Non so ancora cosa mi aspetta dopo, ma in questo sport succede sempre che chi smette, fino a quel momento non ha fatto altro per esempio io guido da quando ho otto anni. Nel poco tempo che mi rimane fuori dalle corse sto provando a capire cosa vorrei fare. Per me sarebbe anche troppo facile restare in questo mondo, seguire tutti i GP o magari fare il vice di Toto Wolff. Ma ho corso per troppo tempo e preferisco imparare qualcosa di nuovo quando smetterò", ha detto di recente.

"Già adesso è più veloce dei piloti amatoriali, che sappia andare in moto è una certezza. Quando margine abbia, cioè quanto potrebbe scendere ancora, è difficile da dire”, il commento di van der Mark.

Insomma, considerato che ha 33 anni e che ha firmato un contratto con la Mercedes sino al 2020, poi potrebbe appendere il volante al chiodo e dal 2021, 36enne, impugnare un manubrio. Un po' come ha fatto lo sfortunato Michael Schumacher, che a fine carriera aveva tentato l'avventura motociclistica, correndo anche nel campionato tedesco. Di certa c'è la sua grande passione di Hamilton per le moto, come testimonia anche la collaborazione con MV Agusta per la realizzazione di alcuni modelli stradali marchiati LH44. Però è presto per sapere se vedremo Lewis correre spalla a spalla con i colleghi a due ruote, magari nel competitivo British Superbike.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments