F1, Hamilton: "Io sempre in controllo. Mondiale? Aspettiamo"

Rosberg: "Ho fatto un pasticcio al via, poi ho dato tutto ma non è bastato"

Foto AFP, Foto AFP

Grande vittoria per Lewis Hamilton, che però non si sente ancora il Mondiale in tasca: "E' troppo presto. Ma volevo tradurre in vittorie le mie pole e qui ce l'ho fatta. Guidare è stato un sogno, con una macchina fantastica per tutto il weekend. In certe fasi Nico si avvicinava, ma non sono mai stato preoccupato, il mio margine era comodo". Rosberg: "Ho fatto un pasticcio al via, davvero fastidioso. Poi ho dato davvero tutto, ma non è bastato".

L'inglese della Mercedes torna poi sui momenti delicati di una corsa in realtà simile a una cavalcata trionfale: "Le mie uniche preoccupazioni sono arrivate dopo la Virtual Safety Car. Lì Nico è riuscito a recuperare qualche secondo ed era più vicino. Poi quando ho visto che era scoppiata una gomma ad un'altra macchina sono stato molto cauto. Ho cercato di utilizzare al meglio gli pneumatici. D'altra parte avevo un buon vantaggio, il fatto che cambiasse di un decimo non mi disturbava. Ho invece preferito portare la gomma al traguardo, su un circuito incredibilmente impegnativo".

Una situazione, quella della gomma scoppiata a Vettel, su cui non poteva che tornare Rosberg, dopo l'episodio di venerdì scorso: "E' stato molto pericoloso. Fosse capitato, a me o a Sebastian, un paio di metri prima o dopo staremmo parlando di un incidente molto pesante. Specialmente ora che ci prepariamo al weekend di Monza devono fare quacosa. La mia partenza è andata malissimo, dovrò esercitarmi. Ho tratto beneficio dal fatto che gli altri stessero battagliando e dal fatto che siano andati al cambio gomme tutti in contemporanea. Ho trovato la pista libera e mi sono potuto riavvicinare. Ho fatto giri da qualifica per tutta la gara, ma non sono stati sufficienti per battere Lewis".

Molto felice, invece, Romain Grosjean, a podio sulla pista che lo fece finire al centro di mille critiche dopo l'incidente in cui furono coinvolti anche Alonso e Hamilton nel 2012: "Ogni volta che parto a Spa e arrivo alla prima curva penso a quell'episodio. Ma credo che mi abbia fatto crescere, se oggi sono tornato sul podio e ho raggiunto un risultato del genere è anche perché mi sono messo in discussione dopo quell'incidente. Per noi è stato un weekend incredibile, ancora non riesco a credere di essere sul podio. L'episodio di Vettel? Io mi stavo avvicinando molto, credo sia stato davvero sfortunato a distruggere la gomma. Per me è stato molto spaventoso, dato che ero alle sue spalle. Ma credo che oggi abbiamo fatto tutto quello che potevamo e io ho dato vita a una delle mie gare migliori. L'ultimo podio della mia carriera ad Austin? Me lo ricordo, lì ero un po' sbronzo. Avevo bevuto un po' troppo champagne con Seb...".

TAGS:
F1
GP Belgio
Spa
Hamilton
Rosberg
Grosjean
Mercedes
Lotus

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X