F1 Canada, Vettel e Leclerc: "Non siamo i più veloci"

I due ferraristi concordano e tengono i piedi per terra: "C'è ancora da recuperare su Mercedes"

  • A
  • A
  • A

Sebastian Vettel tiene i piedi per terra dopo il venerdì di libere a Montreal: "È stata una giornata interessante - ha detto il tedesco della Ferrari - La pista era molto scivolosa all'inizio, ma poi è migliorata e continuerà a farlo durante tutto il weekend. Dovremo essere bravi a crescere insieme alla pista. Le temperature alte? Sicuramente possono essere un aiuto, visto che fatichiamo a scaldare le gomme, ma vedremo come si metteranno domani le cose in qualifica e quali strategie sceglieranno tutti. Le soft hanno mostrato parecchio degrado oggi...In ogni caso dobbiamo migliorare molto per la gara. Non siamo i più veloci. Se guardiagmo il giro secco possiamo pensare così, ma c'è ancora un bel gap da recuperare nei confronti di Mercedes".

Sulla stessa lunghezza d'onda Leclerc: "Siamo migliorati da una sessione all'altra - ha spiegato il monegasco - Però sono sicuro che Mercedes ne abbia di più di quello che si è visto in FP2. La velocità di punta è uno degli aspetti positivi della nostra macchina e qui ci può aiutare, ma loro restano più forti. Il mio passo con le gomme medie? Abbastanza buono, anche se la macchina non era facilissima da guidare con queste alte temperature. La hard? Abbiamo parecchi dati anche senza averla testata...non sarà un problema se dovessimo metterla in gara".

Giornata di alti e bassi per Lewis Hamilton, che però mostra totale fiducia nelle performance della sua Mercedes: "La sessione mattutina è andata via liscia, anche se la pista era veramente molto sporca all'inizio. Poi ho fatto un errore nelle Libere 2 e ho danneggiato la macchina. I ragazzi hanno provato a sistemarla, ma purtroppo non c'è stato abbastanza tempo. Non ricordo l'ultima volta che ho perso un'intera sessione sinceramente...Non è il massimo guardarla dai box, è come essere nell'ufficio del preside sperando di poter tornare in classo - ha scherzato il britannico - Comunque è stato un errore innocente, stavo facendo diversi giri con le medie cercando il limito e sono andato un po' oltre. Sono cose che capitano, devi solo mettertele subito alle spalle e tornare in sella. Fortunatamente Valtteri ha avuto una buona sessione, quindi avremo parecchi dati a disposizione. I meccanici sistemeranno la macchina al meglio stanotte e torneremo più forti per sabato".

Carico il compagno di team, Valtteri Bottas: "Mi sono davvero goduto la giornata e mi sono divertito - ha raccontato il finlandese - Questa pista è sempre molto sporca all'inizioe e si migliora molto nel corso delle sessioni, quindi devi trovare il grip passo dopo passo. La macchina comunque è sembrata forte, anche se c'è qualche lavoretto di bilanciamento da fare. In FP2 sembravamo più veloci, ma era più difficile da guidare. È bello avere un nuovo motore con qualche cavallo in più: la differenza non è enorme, ma la senti. Le Ferrari sono sembrate molto veloci sui rettilinei, quindi mi aspetto una battaglia serrata in qualifica. Comunque la pista mi piace e sono fiducioso, non vedo l'ora che sia sabato".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments