F1 Brasile, Vettel: "Sono stato un po' timido"

Bottas: "Contento della pole, il peso era tutto sulle mie spalle"

  • A
  • A
  • A

Sebastian Vettel è soddisfatto della sua qualifica, nonostante la pole position sfuggitagli per appena 38 millesimi a beneficio di Bottas: "Sono stato forse un po' timido, ho preso qualche rischio in meno di quello che avrei potuto. Nel complesso però sono contento, siamo molto vicini alle Mercedes e la macchina va forte". Contento, naturalmente, il poleman: "Sono felice, dopo l'incidente di Lewis il peso era tutto sulle mie spalle".

Seb ha ammesso di non aver dato il massimo nell'ultimo stint di qualifica: "Ero molto contento del mio primo giro in Q3, poi ho avuto qualche piccolo problemino al posteriore. Ho provato a rifare una prestazione uguale nel secondo stint ma non è andata come speravo. Visti i distacchi con cui era iniziato il weekend però dobbiamo essere soddisfatti. La macchina va molto bene e non penso ci sia molto da migliorare. Sarà dura, ma siamo molto più vicini alle Mercedes di quanto ci aspettassimo. Lottare per il secondo posto in classifica mondiale? Vale tanto, è sicuramente importante".

Sorridono anche i due uomini di ghiaccio, con Bottas che ha portato la Mercedes davanti a tutti dopo l'incidente in avvio che ha troncato subito la qualifica del compagno di team Hamilton: "Sono davvero felice per me e per il team. Era un bel peso da portarsi dietro, ma sono riusito a migliorarmi giro dopo giro e a centrare la pole". Raikkonen, invece, è sembrato fiducioso per la gara: "Nel complesso oggi è andata bene, c'era un buon feeling. La monoposto si è comportata bene, è stata facile da gestire e penso che anche la gara andrà bene".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments