F1 Austria, rimpianto Vettel: "Un giro in più e avrei preso Bottas..."

Il ferrarista poi insiste sull'avvio di gara: "Per me ha fatto falsa partenza"

  • A
  • A
  • A

Sebastian Vettel non appare particolarmente soddisfatto del secondo posto a Spielberg, che gli ha permesso di allungare a +20 in classifica su Lewis Hamilton: "Mi sento come uno che è arrivato a mezzo secondo dal vincitore - ha detto - Con un giro in più avrei anche potuto vincere. Io resto convinto che Valtteri abbia fatto una falsa partenza, ma non sta a me giudicare. L'allungo su Hamilton? Va bene, ma io volevo la vittoria".

Sorrisi a metà, dunque, per il quattro volte campione del mondo: "La Mercedes era più nei guai di noi nel finale, è solo che non ho avuto abbastanza tempo. La seconda parte di gara è stata molto buona, avevo davvero un bel ritmo. Purtroppo ci si è messo di mezzo anche il doppiaggio di Perez, che mi ha fatto perdere qualche secondo di troppo. Alla fine lui mi ha chiesto scusa, ma anche questo ha contribuito. Peccato perché questa gara significava molto per me: qui in Austria sono salito per la prima volta su una monoposto da competizione nel 2003, sarebbe stato bello vincere".

Weekend decisamente anonimo per l'altra Ferrari di Kimi Raikkonen: "Ho faticato nella prima parte di gara con le gomme. Dopo il pit stop è andata meglio, ma ormai ero troppo lontano dagli altri. Il bilanciamento era migliorato e avevamo una buona velocità, avevo ottime sensazioni in macchina, peccato che era tardi"

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments