FORMULA 1

Ferrari, Mick Schumacher sarà il pilota di riserva nel 2022

Lo ha annunciato Mattia Binotto, team principal della scuderia di Maranello: si alternerà con Antonio Giovinazzi

  • A
  • A
  • A

Di padre in figlio. Ci sarà ancora uno Schumacher al volante di una Ferrari in futuro? Intanto Mick, figlio di Michael, sarà uno dei piloti di riserva della scuderia di Maranello nella stagione 2022 di Formula 1, oltre che a gareggiare con la Haas. Ad annunciarlo è stato il team principal del Cavallino, Mattia Binotto: "Non dobbiamo dimenticare che è già un pilota Ferrari: fa parte della nostra Driver academy e, come ripetiamo, questa accademia esiste per identificare i futuri piloti Ferrari - ha spiegato in una conferenza stampa online - Se ne fai parte e hai successo, avrai sicuramente delle opportunità”.

Getty Images

Binotto e la Ferrari puntano sulla crescita del tedesco figlio d’arte, che quest’anno ha chiuso il Mondiale 19esimo e senza punti, ma al volante di una Haas poco brillante e affidabile: "Ha fatto bene e progredito, non solo nella consistenza ma anche nella velocità", ha spiegato Binotto.

Mick, che compirà 23 anni il 22 marzo, assumerà il ruolo di pilota di riserva e quindi, nel caso uno dei due piloti principali della Rossa dovesse infortunarsi, potrà sostituirlo – dandosi il cambio con Antonio Giovinazzi – per 11 dei 23 Gran Premi inseriti nel calendario della prossima stagione iridata.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti