I DUELLANTI

F1, Verstappen sulla manovra in Brasile: “La rifarei"

L’olandese pronto per il Gp in Qatar: “Lewis non può superarmi facilmente”. Hamilton smorza: “Ho cambiato punto di vista sull’episodio”

  • A
  • A
  • A

La lotta per il titolo mondiale di Formula 1 è sempre più serrata, anche fuori dalla pista. Nella conferenza stampa che apre il week end del Gp del Qatar, Max Verstappen torna sulla manovra effettuata in Brasile per tenere dietro Lewis Hamilton: “La rifarei, quando lotti per il titolo non puoi farti superare facilmente. Non sarò penalizzato”. L’inglese non alimenta la polemica: “Ho riguardato l’episodio, ora ho un diverso punto di vista”.

 

Il Mondiale di Formula 1 entra nel vivo, con la terzultima gara del calendario in programma domenica a Losail. Il Gp del Qatar, per la prima volta in programma nella storia della F1, si apre con lo strascico delle polemiche per il duello Verstappen-Hamilton in Brasile. La Mercedes ha fatto reclamo per la manovra con cui l’olandese, leader del mondiale, aveva tenuto dietro l’inglese. Il pilota Red Bull non si lascia scalfire: “Non sono davvero sorpreso dalla richiesta di penalità. Ma non mi aspetto che mi venga data. Come piloti, sappiamo esattamente cosa possiamo e non possiamo fare in macchina”.

Verstappen racconta quindi la sua versione: “Stavamo lottando duramente, se avessi girato più bruscamente a sinistra sarei andato in testacoda. Per questo siamo i piloti, per controllare la macchina. Rifarei la stessa cosa. Come ho detto l’ultima volta, pensavo che sarebbe stata una grande battaglia e mi sono divertito molto. Alla fine hanno vinto loro la corsa, sono stati più veloci, ma penso sia stata una bella lotta. Non poteva superarmi facilmente, io sono fatto così. E penso anche che sia giusto così, quando stai lottando per il titolo”.

Lewis Hamilton cerca invece di smorzare un po’ i toni, nonostante il reclamo presentato dalla sua Mercedes: “Ho riguardato l’episodio e ora ho un diverso punto di vista. In realtà sto semplicemente mettendo tutta la mia energia nel preparare il settaggio della macchina ed essere certo di stare davanti questo weekend. Onestamente, non voglio insistere troppo sulla questione penalità. So che ne stanno discutendo i team, lascerò che siano loro a farlo. Le battaglie dentro e fuori la pista sono intense, ma l'importante è che a fine giornata restiamo rispettosi l'uno dell'altro”.

L’inglese ripercorre il fine settimana in Brasile con una certa soddisfazione: “È stata una giornata difficile in un weekend davvero complicato, con molte emozioni. Ma ce l’abbiamo fatta. Non abbiamo mollato, siamo stati uniti e abbiamo ottenuti il risultato che sognavamo. La squadra se lo meritava completamente. Mi sono solo concentrato nel provare a recuperare e rientrare nella miglior posizione possibile”.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti