F1, Libere 1 GP Bahrain: risveglio Ferrari, Leclerc davanti a Vettel

Segnali incoraggianti per la scuderia di Maranello. Bottas e Hamilton inseguono

di
  • A
  • A
  • A

Il risveglio della Ferrari in Bahrain nelle Libere 1. Dopo il flop nel primo GP della stagione in Australia, la Rossa sul circuito di Sakhir si è messa subito davanti con Charles Leclerc: il monegasco in 1:30.354 ha chiuso davanti a tutti precedendo di +0.263 il compagno Vettel. Terzo tempo per Bottas a quasi un secondo che si è messo ancora dietro Hamilton. Quindicesimo Giovinazzi con l'Alfa, ultimo Kubica a quasi 4 secondi, ma vicino a Russell.

Se il buongiorno si vede dal mattino... Andiamoci piano, ma sicuramente si può abbozzare un mezzo sorriso nel box Ferrari. Dopo il flop di Melbourne, su un circuito anomalo, serviva subito un segnale importante anche per il morale ed è arrivato. In Bahrain ha subito risposto presente Charles Leclerc che ha messo la sua SF90 numero 16 davanti a tutti nonostante una sbavatura alla curva 8 nel giro buono. Il monegasco è in forma e forse, a dispetto delle dichiarazioni, non ha digerito poi così tanto bene l'ordine di scuderia arrivato in Australia. Il 21enne ha talento e personalità da vendere e ha rifilato quasi tre decimi al compagno Sebastian Vettel che ora dovrà rispondere. Buone indicazioni anche sul passo gara, ma le condizioni non saranno poi quelle di domenica.

Mercedes indietro di un secondo (+0.947 con Bottas), ma per far festa è ancora presto perché le Frecce d'Argento pare non abbiano mostrato il loro vero potenziale. Resta il fatto che il finlandese si è messo ancora dietro Lewis Hamilton di quasi tre decimi. A seguire poi le due Red Bull di Verstappen e Gasly.

Decima posizione per Kimi Raikkonen (Alfa Romeo Racing) alle prese con problemi d'assetto, mentre Giovinazzi è rimasto attardato in sedicesima posizione. Ultima posizione, ancora, per Robert Kubica al volante della William (+3.834), ma questa volta il polacco si è avvicinato tantissimo al compagno Russell, solo 65 millesimi.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments