F1, Alonso: "Ho rifiutato due volte la Red Bull"

Il team di Horner smentisce. C'è qualcuno che mente

  • A
  • A
  • A

A Spa è andato in scena un nuovo capitolo della saga tra Alonso e la Red Bull. Dopo la frecciata di Horner ("Fernando crea caos in ogni team che va") e la risata dello spagnolo affidata a Twitter, questa volta è stato il pilota della McLaren a fare la prima mossa. Lo spagnolo ha rivelato: "Un top team mi ha cercato due volte in questa stagione, lascio la F1 perché non mi sta dando più le emozioni di una volta. È stata la Red Bull a contattarti? Sì". Dichiarazione roboante viste le schermaglie di inizio agosto e in serata è arrivata la smentita del team delle Lattine Volanti. Evidentemente c'è qualcuno che sta mentendo, ora bisogna scoprire chi.

Rapporto certamente non idilliaco tra Alonso e la Red Bull e ora un nuovo botta e risposta che, francamente, serve a poco. Lo spagnolo, infatti, ha deciso di abbandonare il circus, mentre Horner e Mateschitz hanno puntato su Gasly per sostituire Ricciardo. Una scelta quasi obbligata viste la mancanza di alternative valide. Nando si è tirato fuori da solo e allora meglio puntare sul giovane francese cresciuto in casa e poco ingombrante per Max Verstappen.

Adesso si attende un nuovo botta e risposta tra le parti, qualcuno dovrà fare un'altra mossa.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments