FORMULA 1

Evoluzione per la... rivoluzione: Red Bull sfida lo strapotere Mercedes puntando sulla continuità

Presentata online la monoposto con la quale l'olandese punta a sfidare Lewis Hamilton e la Mercedes nel Mondiale al via il 28 marzo in Bahrain.

di
  • A
  • A
  • A

Per provare a scalzare Lewis Hamilton e la Mercedes dal gradino più alto, la Red Bull punta... sul piano B. B come RB16B, evoluzione della monoposto con la quale il team austriaco ha conquistato il secondo posto nel Mondiale Costruttori 2020 ed il terzo in quello Piloti con Max Verstappen. Vincitore lo scorso dicembre dell'ultimo GP stagionale, il 23 enne olandese farà coppia con il messicano Sergio Perez nell'ultima stagione di impegno diretto Honda come fornitore della power unit.

È proprio la power unit giapponese la principale novità del challenger 2021 dei "Tori". Per la sua ultima stagione di presenza ufficiale in Formula Uno infatti, Honda ha provveduto ad anticipare di dodici mesi l'introduzione dell'evoluzione finale della propria unità: quella che poi - dal 2022 al 2024 - Red Bull gestirà in proprio (grazie all'engine freeze, il congelamento dello sviluppo) attraverso il neonato reparto "Powertrains" del team di Milton Keynes. Per il resto, a causa del rinvio al 2022 dell'introduzione del nuovo regolamento tecnico, la versione "B" della monoposto che ha calcato le piste del Mondiale 2020 non propone novità particolarmente significative, come è accaduto per le monoposto già svelate e per quelle che lo saranno nei prossimi giorni e nelle prossime settimane, comprese Ferrari e Mercedes.

Anche se è lecito attendersi che la squadra vicecampione del mondo Costruttori si tenga ben stretti eventuali "segreti" almeno fino alla tre giorni di test in programma dal 12 al 14marzo in Bahrain. Intanto la "nuova" RB16B muoverà i primi passi nella giornata di mercoledì 24 febbraio a Silverstone, in occasione del primo filming day a disposizione. Oltre a Verstappen e Perez, (vincitori degli ultimi due GP del 2020 - il messicano con la Racing Point nel GP di Sakhir) scenderà in pista anche Alexander Albon: retrocesso al ruolo di pilota di riserva e test driver, il  britannico di origini thailandesi darà... manforte ai due titolari guidando una vecchia RB15 ma di sicuro sarà particolarmente interessato ai primi commenti dell'olandese ed a quelli del messicano sulla monoposto 2021.

 

 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments