IL MESSAGGIO

Binotto: "Schumi Jr? Deve dimostrare di meritarsi un posto"

A fine stagione sarà presa una decisione sul futuro del campioncino tedesco

  • A
  • A
  • A

Giovane e dal futuro roseo, perché no in Ferrari. Mick Schumacher prosegue il suo cammino in F2, dove al momento occupa la quarta posizione nella classifica piloti, con la speranza di guadagnarsi quanto prima un sedile in Formula 1. Mattia Binotto, team principal della Rossa, smorza però l'entusiasmo del campioncino tedesco: "Sta facendo bene, ma è ancora presto per decidere cosa farà l'anno prossimo. Arriverà in F1 quando lo meriterà".

Dopo il titolo mondiale ottenuto in Formula 3 nel 2018 alla guida del team Prema, la promozione in Formula 2 ha portato al giovane Schumacher un 12° posto nello scorso mondiale con la gioia dell'unico podio ottenuto all'Hungaroring. Tanta strada per il  pilota della Ferrari Driver Academy che sogna di ripercorrere le orme di papà Michael. L'obiettivo è arrivare almeno al sesto posto per poter ambire al passaggio di categoria e all'approdo in F1 dove, secondo i rumors, l'Alfa Romeo lo sta tenendo sott'occhio.

“Credo che Mick stia facendo bene, sicuramente è più competitivo rispetto allo scorso anno. Dopo una prima stagione di apprendistato adesso sta mostrando i suoi progressi” ha spiegato Mattia Binotto che crede nelle potenzialità di Mick. Per il team principal ferrari Schumi Jr "ha mostrato una bella crescita sin dall’inizio della stagione, ha avuto alcuni episodi sfortunati, ma se guardiamo ai suoi risultati in Ungheria allora possiamo dire che ha fatto bene. La cosa importante è che stia progredendo".

Le porte della Formula 1 sono pronte ad aprirsi per il classe '99, ma dovrà dimostrare il proprio valore in pista: "Arriverà in Formula 1 nel momento in cui riterremo i suoi progressi sufficienti. Al momento deve semplicemente continuare a comportarsi come sta facendo. Noi decideremo il futuro più avanti nel corso della stagione”.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments