Calcio ora per ora

Tebas: "Liga non è razzista, quest'anno 8 su 9 casi contro Vinicius"

Javier Tebas torna a difendere la Liga dalle accuse di razzismo dopo

Ora per ora placeholder
  • A
  • A
  • A

Javier Tebas torna a difendere la Liga dalle accuse di razzismo dopo il nuovo caso Vinicius, il giocatore del Real Madrid preso di mira ieri nel match dei blancos contro il Valencia. In un post in quattro punti su Twitter, Tebas afferma: "Né la Spagna né la Liga sono razzisti, è molto ingiusto dirlo; come Liga denunciamo e perseguitiamo il razzismo con tutta la durezza che è nei nostri mezzi; in questa stagione gli insulti razzisti sono stati segnalati 9 volte (8 dei quali per insulti contro Vinicius), identifichiamo sempre i facinorosi e li denunciamo agli organi sanzionatori e non importa quanto siano pochi, siamo sempre implacabili; non possiamo permettere che venga offuscata l'immagine di una competizione che è soprattutto simbolo di unione tra i popoli, dove più di 200 giocatori di colore in 42 club ricevono ogni giorno il rispetto e l'affetto di tutti i tifosi, essendo il razzismo un fenomeno estremamente specifico (9 denunce) che stiamo per sradicare".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti