LO STUDIO KPMG

Solo il Bayern è in attivo tra i campioni in Europa, l'Inter "perde" ma cresce più di tutti nei ricavi

I risultati dello studio di Kpmg Football Benchmark sulle squadre che nel 2021 hanno vinto il proprio campionato

  • A
  • A
  • A

La scorsa è stata sicuramente una stagione difficile dal punto finanziario per tutto il calcio europeo e a soffrire sono stati anche i club che hanno vinto gli ultimi campionati nazionali. Delle otto squadre campioni nazionali nel 2021, infatti, solo il Bayern Monaco ha chiuso con i conti in attivo secondo il "The European champions report 2022" pubblicato da Kpmg Football Benchmark. I campioni di Germania hanno chiuso la stagione con un utile netto di 1,8 milioni di euro, con un calo comunque di 5,9 milioni rispetto alla stagione scorsa. In negativo, invece, le altre realtà europee, da sottolineare il netto crollo dell'Atletico Madrid, che segna una perdita di 111,7 milioni, mentre il peggior risultato è stato quello dell'Inter, con i campioni d'Italia che hanno registrato una perdita netta di 245,6 milioni, la più alta mai registrata da una squadra di calcio italiana.

Guardando, invece, ai ricavi annuali, al primo posto si issa il Manchester City, che ha registrato la cifra più alta con 644 milioni (+17%), mentre cresce del 19% rispetto all'anno precedente l'Inter con 347 milioni, miglior risultato tra le otto squadre analizzate. Dietro al City c'è il Bayern Monaco, con 597,5 milioni e l'Atletico Madrid, che chiude il podio virtuale con 349,6 milioni, con i due club comunque in calo del 2% rispetto all'anno precedente. I risultati sono stati influenzati dalla pandemia, con i ricavi da botteghino che sono stati quasi completamente azzerati, mentre sono in calo anche i ricavi dovuti alla compravendita dei cartellini dei calciatori. Così l'Inter ha visto ridursi del 12% il valore della propria rosa, mentre il Manchester City è il club che vanta la rosa più costosa, con 1,237 miliardi di euro.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti