SAMP-BENEVENTO 2-3

Serie A, Sampdoria-Benevento 2-3: rimonta-show con Caldirola e Letizia

Non bastano ai blucerchiati due gol in meno di venti minuti: il centrale firma una doppietta e il terzino trova il lampo da tre punti al minuto 88

  • A
  • A
  • A

Inizio col botto per il Benevento, che alla prima partita dal ritorno in Serie A batte 3-2 la Sampdoria rimontando uno svantaggio di due reti. Quagliarella all’8’ e Colley al 18’ illudono i blucerchiati, ma gli uomini di Pippo Inzaghi trovano la forza di reagire: il difensore centrale Caldirola, all’esordio in A, firma una doppietta al 33’ e al 72’, il terzino Letizia fulmina Audero a due minuti dal 90’ e regala la vittoria ai suoi.

LA PARTITA
Nella stagione 2017/18 il Benevento ci mise 15 partite per ottenere il primo, storico punto in Serie A. Questa volta, però, ne sono arrivati tre già dopo i primi 90 minuti (il match della prima giornata era stato rinviato), al termine di una partita dall’inizio complicato rimontata con grande personalità. Eppure, nessuno avrebbe potuto pensare a un finale del genere dopo 20 minuti di gioco: all’8’, infatti, da un grossolano errore in disimpegno di Montipò nasce l’1-0 di Quagliarella, mentre al 18’ Colley firma di testa il raddoppio su cross di un ottimo Candreva. Con la rete del raddoppio, però, la pressione dei blucerchiati si fa meno opprimente e il Benevento finalmente batte un colpo: al 25’ Audero deve superarsi sulla conclusione di Moncini, ma al 33’ non può nulla contro Caldirola, che sugli sviluppi di un corner scarica un violento destro che vale l’1-2. Per il centrale 29enne è il primo gol in Serie A: non sarà l’unico.

I giallorossi si ripresentano nella ripresa con gran voglia di agguantare il pareggio: ci provano Roberto Insigne e un paio di volte Ionita, ma Audero è sempre presente. Il portiere doriano, però, non può nulla al 72’: è ancora Caldirola ad andare a segno, stavolta sfuggendo alle marcature avversarie e colpendo di testa per il 2-2. Subito il colpo, la Samp prova a rianimarsi: all’84’ il neoentrato Gabbiadini colpisce di testa il palo alla destra di Montipò, un minuto dopo Jankto va in rete, ma l’uomo che gli serve l’assist, Depaoli, è in posizione irregolare all’inizio dell’azione. Il match sembra destinato al 2-2 ma all’88’ arriva la sorpresa: azione a tutto campo del Benevento, Sau perde l’attimo in area e decide di servire alle sue spalle Letizia: il destro del terzino sannita è un fulmine rasoterra, Audero non può arrivarci, è 3-2. Non bastano quattro minuti di recupero, ai blucerchiati, per evitare un inizio di campionato da zero punti in due partite: la vittoria finisce al Benevento, che dimostra già da subito di essere tornato in A per restarci.

LE PAGELLE
Caldirola 7,5: Che esordio in Serie A per il capitano sannita: preciso in difesa (dove supplisce alla prova sottotono di Glik), letale in attacco, con una doppietta da sogno.
Letizia 7: Il suo fantastico rasoterra dalla distanza vale i tre punti, ma è la prova complessiva del terzino a convincere. È instancabile e carismatico, la sua è una partita da ricordare.
Montipò 5: Soffre l’ansia da esordio in A e regala di fatto l’1-0 agli avversari. In questa occasione non merita la sufficienza, ma un giudizio è rimandato alle prossime partite.

Quagliarella 6,5: Ci mette solo otto minuti per dimostrare il suo senso del gol, in generale la sua presenza in campo è fondamentale per leadership e talento. Non basta, però, per la vittoria.
Candreva 7: Dimostra da grande professionista di non vivere l’addio all’Inter come una bocciatura. Assist e qualità in un gran primo tempo, nella ripresa lo ferma solo la stanchezza.
Tonelli 4,5: Soffre costantemente al centro della difesa e non è un caso che due dei tre gol arrivino da palla ferma. Prestazione complessivamente da dimenticare per l’ex Napoli. 

IL TABELLINO
SAMPDORIA-BENEVENTO 2-3
Sampdoria (4-4-2): Audero 6,5; Bereszynski 5,5, Colley 6,5, Tonelli 4,5, Augello 5,5; Candreva 7 (14’ st Depaoli 5,5), Verre 6,5 (14’ st Thorsby 6), Ekdal 5,5, Jankto 5,5; Quagliarella 6,5 (38’ st Gabbiadini 6), Bonazzoli 6,5 (18’ st Ramirez 5,5). A disp.: Ravaglia, Vieira, Askildsen, Regini, Yoshida, Ferrari, Leris, Damsgaard. All.: Ranieri 5
Benevento (4-3-3): Montipò 5, Letizia 7, Caldirola 7,5, Glik 5, Foulon 5,5 (36’ st Tuia sv); Ionita 6, Schiattarella 5,5, Dabo 6 (14’ st Improta 6); R. Insigne 6 (36’ st Hetemaj sv), Moncini 5,5 (30’ st Lapadula 6), Caprari 5,5 (30’ st Sau 6,5). A disp.: Manfredini, Lucatelli, Del Pinto, Maggio, Di Serio, Pastina, Vokic. All.: F. Inzaghi 7
Arbitro: Dionisi
Marcatori: 8’ Quagliarella (S), 18’ Colley (S), 33’ e 27’ st Caldirola (B), 43’ st Letizia (B)
Ammoniti: Augello (S), Tonelli (S), Dabo (B), Ramirez (S)
Espulsi: -
Note: -

LE STATISTICHE
Fabio Quagliarella ha trovato il gol per la 16ª stagione di fila in Serie A. Meglio di lui nel massimo campionato italiano Francesco Totti (23), Gianni Rivera (20), Roberto Baggio, Roberto Mancini e Altafini (tutti a 18) e Alberto Gilardino (17).
Fabio Quagliarella ha agganciato Gianluca Vialli al terzo posto della classifica marcatori all-time della Sampdoria in Serie A, a quota 85 gol.
Fabio Quagliarella ha segnato 18 reti nelle ultime 21 sfide contro squadre neopromosse in Serie A: tre di queste, inclusa una doppietta nell’agosto 2017, proprio contro il Benevento.
Prima del Benevento, l'ultima squadra neopromossa a segnare tre gol in un esordio stagionale in Serie A era stata la Juventus nel 2007.
Il Benevento ha vinto due delle ultime quattro trasferte di Serie A (2P), dopo che aveva perso 15 di tutte le 16 precedenti (1N).
Il Benevento ha ritrovato il gol in Serie A a distanza di 868 giorni dall'ultima marcatura firmata da Diabaté (maggio 2018 vs Genoa).
Il Benevento ha segnato tre gol in trasferta per la prima volta in Serie A.
La Sampdoria ha perso cinque delle ultime sei sfide di Serie A (1N), dopo aver vinto cinque delle sei precedenti (1P).
La Sampdoria ha subito reti in tutte le ultime 11 partite contro squadre neopromosse (1,6 gol di media a partita).
Luca Caldirola ha segnato il suo primo gol alla sua prima sfida di Serie A e con il suo primo tiro nel massimo torneo.
Prima di Caldirola, l’unico giocatore italiano che aveva firmato almeno due gol in Serie A con la maglia del Benevento era stato Massimo Coda, il 6 gennaio 2018, proprio contro la Sampdoria.
Luca Caldirola è il terzo difensore del Benevento a trovare il gol in Serie A, il primo a riuscirci in trasferta.
Primo gol in trasferta in Serie A per Gaetano Letizia, sui tre complessivi (due con il Benevento, uno con il Carpi).

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments