Serie A, Parma-Sampdoria 3-3: spettacolo al Tardini

Quagliarella firma una doppietta e prende il largo in vetta alla classifica marcatori

di
  • A
  • A
  • A

Gol e grande spettacolo al Tardini nella 35esima giornata di Serie A. Parma e Sampdoria pareggiano 3-3 al termine di una partita emozionante e per i ducali è un punto importante in chiave salvezza. Vantaggio gialloblù con Gazzola dopo 2', la Samp ribalta tutto con Quagliarella (doppietta e trono dei marcatori) e Defrel, poi Kucka e Bastoni firmano la rimonta. Espulsi Colley e Kucka nel finale.

LA PARTITA

D'Aversa conferma il 5-3-2 visto all'opera nelle ultime settimane e in difesa sceglie Bastoni al posto dell'infortunato Gagliolo, mentre Gazzola e Dimarco sono i due esterni. A centrocampo Scozzarella in regia con Kucka e Barillà mezzali, davanti Ceravolo è recuperato e affianca Gervinho. Giampaolo, in piena emergenza difensiva vista la contemporanea squalifica di Sala e Tonelli, risponde con Ferrari e Colley centrali e Bereszynski-Murru sugli esterni. Centrocampo con Ekdal in cabina di regia e 'tridente' pesante composto da Defrel, Quagliarella e Gabbiadini.

Pronti via e la gara comincia subito col botto: dopo meno di due minuti Gervinho sfonda a sinistra seminando i difensori doriani e la mette in mezzo per Gazzola, che da due passi a porta vuota non può sbagliare e firma il vantaggio. Dopo i fuochi d'artificio iniziali, la sfida prosegue su ritmi blandi, con la Samp che fa la partita e i padroni di casa che si difendono. La prima occasione dei liguri porta la firma di Praet, ma il suo destro dal limite finisce alto, poi al 12' ci provano Jankto e Quagliarella, che costringono Sepe al doppio intervento. Gli ospiti fanno la partita, il Parma si copre e per ripartire si affida alle micidiali accelarazioni di Gervinho, ma al 25' paga l'ingenuità di Dimarco, che per anticipare Quagliarella tocca di mano in area. Fabbri va a vedere il monitor, assegna il penalty, ammonisce il difensore e sul dischetto si presenta lo stesso Quagliarella, che spiazza Sepe e firma il pari (27'). Anche dopo l'1-1 la Samp continua a tenere in mano le redini del gioco e in chiusura della prima frazione (38') ribalta addirittura il risultato con Defrel, bravo a mettere in rete dopo una grande azione personale di Jankto. Prima dell'intervallo Quagliarella impegna ancora il portiere gialloblù, ma si va al riposo sul parziale di 1-2.

La ripresa inizia con Sprocati al posto di Barillà tra le fila dei padroni di casa e con il Parma che tiene il baricentro più alto rispetto al primo tempo, dopo tre minuti Gervinho impegna Audero dal limite. I ducali prendono in mano il pallino del goico e giocano stabilmente al limite ell'area doriana alla ricerca del pari, Ceravolo ha l'occasione buona, ma Audero salva tutto in uscita bassa. Giampaolo prova a coprirsi un po' inserendo Barreto per un evanescente Gabbiadini, ma pochi minuti dopo un clamoroso errore in uscita della retroguardia di D'Aversa spalanca la porta a Quagliarella, che non perdona Sepe, firma il tris prende il largo in vetta alla classifica cannonieri. Il tecnico degli emiliani getta nella mischia Siligardi al posto di Ceravolo e dopo un minuto il Parma accorcia le distanze con Kucka, che su rigore batte Audero dopo l'ingenuo fallo di Colley. Passano soltanto cinque minuti e la gara torna in parità grazie a Bastoni, che in mischia è il più lesto di tutti a ribadire in rete dopo una grande parata di Audero. Dopo la grande girandola di emozioni, le due squadre sembrano tirare un po' il freno, accontentandosi forse del pareggio: per il Parma (espulso Kucka) è un punto guadagnato in chiave salvezza, la Samp (rimasta in 10 nel finale per il rosso a Colley) rosicchia un punto alla Lazio.

LE PAGELLE Kucka 6 - Record personale di gol per lo slovacco in una singola stagione nel massimo campionato italiano, ma a parte il rigore segnato è troppo impreciso e troppo falloso: espulso nel finale
Gervinho 7 - Devastante a sinistra, con la sua velocità mette sempre in difficoltà la sperimentale difesa doriana, suo l'assist per il gol di Gazzola, poi nel secondo tempo cala. 
Gazzola 6,5 - Primo gol in Serie A (in 97 presenze) e la solita partita ordinata a livello difensivo.

Colley 4 - Con la Samp avanti di due reti commette un'ingenuità, regala un calcio di rigore e favorisce la rimonta del Parma. Nel finale viene anche espulso.
Jankto 6,5 - Sempre tra i più propositivi, vivace, impegna spesso Sepe da fuori e da una sua grande azione personale nasce il gol del momentaneo 2-1.
Quagliarella 7,5 - Non ci sono più aggettivi per descriverlo: a 36 anni segna un'altra doppietta e prende sempre più il largo in vetta alla classifica marcatori (25 gol contro i 22 di Zapata e i 21 di CR7)

IL TABELLINO Parma-Sampdoria 3-3

Parma (5-3-2): Sepe 6; Gazzola 6,5, Iacoponi 6, Bruno Alves 5,5, Bastoni 6,5, Dimarco 5; Kucka 6, Scozzarella 5,5 (43'st Stulac sv), Barillà 5,5 (1'st Sprocati 6); Ceravolo 5 (20'st Siligardi 6,5), Gervinho 7. A disp: Frattali, Brazao, Gobbi, Sierralta, Stulac, Dezi, Rigoni, Machin, Sprocati, Siligardi. All: D'Aversa 6

Sampdoria (4-3-1-2): Audero 6,5; Bereszynski 6, A. Ferrari 5, Colley 4, Murru 6; Praet 6,5, Ekdal 6, Jankto 6,5; Defrel 6,5 (35'st Caprari 6,5); Gabbiadini 5 (11'st Barreto 6), Quagliarella 7,5. A disp: Rafael, Belec, Tavares, Farabegoli, Vieira, Barreto, Linetty, Caprari, Saponara, Sau. All: Giampaolo 6

Arbitro: Fabbri
Marcatori: 2'pt Gazzola (P), 27'pt (rig.) e 16'st Quagliarella, 38'pt Defrel (S), 22'st Kucka (P), 27' Bastoni (P)
Ammoniti: Colley, Barreto (S), Barillà, Dimarco, Kucka (P)
Espulsi: Colley (S), Kucka (P)

LE SATISTICHE Il Parma ha pareggiato cinque partite di fila per la prima volta nella sua storia in Serie A.
La Sampdoria torna a pareggiare una partita di Serie A per la prima volta da gennaio: in mezzo 14 gare (6V, 8P).
Dall'inizio del 2019 la Sampdoria ha subito 20 reti in trasferta in Serie A, più di qualsiasi altra squadra nel periodo.
Quello di Gazzola (1:10) è il gol più veloce del Parma in Serie A da quello di Marco Parolo nel marzo 2014 (58 secondi v Sassuolo).
Fabio Quagliarella (72 reti) ha superato Giuseppe Baldini (71) al quarto posto dei migliori marcatori all-time con la maglia della Sampdoria in Serie A.
Ottavo gol su rigore per Quagliarella in questa Serie A: solo Luka Milivojevic del Crystal Palace ne ha realizzati di più nei maggiori cinque campionati europei 2018/19.
Gregoire Defrel (10 reti in questo campionato) è andato in doppia cifra di gol per la seconda volta in una singola stagione di Serie A (12 reti nel 2016/17 con il Sassuolo).
Quattro gol in questa Serie A per Juraj Kucka, record personale per lo slovacco in una singola stagione nel massimo campionato italiano.
Primo gol in Serie A sia per Marcello Gazzola (in 97 presenze) sia per Alessandro Bastoni (in 29 presenze).
Alex Ferrari ha giocato oggi la sua 50ª partita in Serie A.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments