LE ALTRE PARTITE

Serie A: la Roma rimonta a La Spezia e vola in Conference League, il Sassuolo vince ma non basta

El Shaarawy e Mkhitaryan recuperano il doppio svantaggio: il 2-2 vale il settimo posto ai danni dei neroverdi, che battono 2-0 la Lazio. Il Benevento saluta la massima serie pareggiando 1-1 a Torino

  • A
  • A
  • A

L’ultimo verdetto di questa stagione di Serie A riguarda la Conference League: sarà la Roma a partecipare alla terza competizione Uefa per club: i giallorossi rimontano 2-2 a La Spezia grazie a El Shaarawy (52’) e Mkhitaryan (85’) e ottengono il prezioso punto che vale la settima posizione, ai danni di un Sassuolo che vince 2-0 contro la Lazio grazie a Kyriakopoulos (10’) e Berardi (78’). Il Benevento chiude la stagione con l’1-1 contro il Torino.

Getty Images

SPEZIA-ROMA 2-2
L’ultima panchina giallorossa di Fonseca vale il preziosissimo pareggio in rimonta della Roma, che sarà il club che rappresenterà l’Italia nella prima edizione di Conference League: a La Spezia finisce 2-2. Liguri in vantaggio al 6’: Darboe regala palla sulla propria trequarti, ne approfitta Nzola che avanza centralmente e serve l’inserimento di Verde dalla destra che spedisce in rete di sinistro. Poco dopo Pobega e Verde impegnano Fusato in maniera ravvicinata. Gli ospiti si svegliano con El Shaarawy: Rafael si distende in tuffo. Tuttavia, al 38’, Pobega raddoppia cogliendo in controtempo il portiere avversario sulla sponda di Nzola, con Mayoral che lo teneva in gioco. El Shaarawy dimezza le distanze al 52’ con un rasoterra ben angolato dopo un improbabile colpo di tacco di Terzi. Al 75’ Pastore calcia al volo: il portiere brasiliano interviene d'istinto salvando la porta aquilotta. Il pareggio è comunque nell’aria e arriva a 5’ dalla fine: Cristante avanza sulla sinistra e crossa al centro dove Dzeko svetta più in alto di Capradossi e fa sponda per Mkhitaryan che anticipa Terzi e batte Rafael.

SASSUOLO-LAZIO 2-0
Il Sassuolo sfiora l’Europa ma chiude comunque un ottimo campionato all’ottavo posto, stabilendo anche un nuovo record di punti in Serie A (62). Il risultato si sblocca al 10’ grazie a Kyriakopoulos, il cui sinistro da lontanissimo passa in mezzo ai giocatori biancocelesti e si insacca nell'angolo alla sinistra di Straskosha. Prima di infortunarsi, Correa colpisce di testa ma troppo centralmente per la presa sicura di Consigli. Djuricic conclude alto da ottima posizione; dopo di che Kyriakopoulos sfiora la doppietta con un’altra conclusione che sibila vicino al palo. Un’occasione mancata da Fares chiude il primo tempo. I biancocelesti creano una buona occasione ma il sinistro di Muriqi dal limite dell'area piccola termina altissimo. Kyriakopoulos lascia in dieci uomini gli uomini di De Zerbi per una brutta entrata su Lazzari. Anche in inferiorità numerica, il Sassuolo riesce a chiudere la pratica al 78’: Parolo affonda il tackle toccando Caputo e per l’arbitro è inevitabile concedere il rigore, che viene trasformato da Berardi. De Zerbi lascia la panchina del Sassuolo andando così vicinissimo a un’altra impresa.

TORINO-BENEVENTO 1-1
Il Benevento saluta la Serie A con un pareggio di orgoglio sul campo del Torino. Un tentativo al volo di Glik termina a lato in avvio di match. I granata vanno comunque avanti nel punteggio al 29’, quando Bremer sfrutta, sugli sviluppi di un corner, un errore incredibile del portiere Manfredini in uscita e deposita a porta vuota di testa. Nel finale di primo tempo Zaza si ritrova solo contro Manfredini ma quest’ultimo respinge di piede la conclusione del granata. Il Toro continua a schiacciare i campani nella loro trequarti, ma la squadra di Filippo Inzaghi agguantano il pari al 72’: splendido cross di Letizia e colpo di testa perfetto da parte di Tello. L’ultima azione del match è per i granata: cross di Ansaldi, sponda di Singo e tiro di Belotti sul quale Manfredini è attento. Poteva far meglio il centravanti, ma bravo anche il portiere a restare in piedi fino alla fine. Al triplice fischio il risultato dice dunque 1-1.

IL TABELLINO
SPEZIA-ROMA 2-2

Spezia (4-3-3) Rafael 7; Vignali 5,5, Capradossi 6,5, Terzi 5, Bastoni 6 (23’ st Ramos 6); Estévez (43’ st Erlic sv), Agoume 6,5 (26’ st Maggiore 6), Pobega 6,5 (1’ st Ricci 6); Verde 6,5 (23’ st Agudelo 6), Nzola 6, Gyasi 6. A disp.: Krapikas, Marchizza, Saponara, Ismajli, Bertola, Pietra, Sena. All.: Italiano 6

Roma (4-2-3-1) Fuzato 7; Karsdorp 6, Mancini 6, Kumbulla 5, Santon 5,5 (1’ st Reynolds 5,5); Cristante 5,5, Darboe 5 (16’ st Villar 6); Pedro 5,5 (26’ st Pastore 6), Mkhitaryan 7, El Shaarawy 6,5; Mayoral 5 (16’ st Dzeko 6,5). A disp.: Farelli, Boer, Juan Jesus, Diawara, Ciervo, Zalewski. All.: Fonseca 6,5

Arbitro: Pezzuto
Marcatori: 6’ Verde (S), 38’ Pobega (S), 7’ st El Shaarawy, 40’ st Mkhitaryan (R)
Ammoniti: Villar (R)

IL TABELLINO
SASSUOLO-LAZIO 2-0
Sassuolo (4-2-3-1):
Consigli 6; Toljan 6 (30’ st Ayhan 6), Chiriches 6, Ferrari 5,5, Kyriakopoulos 6,5; Lopez 6 (30’ st Bourabia 6), Locatelli 6,5; Berardi 7, Djuricic 6,5 (12’ st Traorè 6), Boga 6 (18’ st Rogério 6); Defrel 6 (12’ st Caputo 6,5). A disp.: Pegolo, Marlon, Peluso, Muldur, Obiang, Haraslin, Raspadori. All.: De Zerbi 6,5

Lazio (3-5-2): Strakosha 6; Marusic 5,5, Parolo 5,5, Radu 5,5; Lazzari 5 (41’ st Armini sv), Akpa Akpro 5,5 (35’ st Moro sv), Leiva 6 (35’ st Escalante sv), Cataldi 5,5 (42’ st Bertini sv), Lulic 5,5; Correa 6 (19’ Fares 5,5), Muriqi 5. A disp.: Pepe Reina, Alia, Patric. All.: Simone Inzaghi

Arbitro: Prontera
Marcatori: 10’ Kyriakopoulos (S), 33’ st rig. Berardi
Ammoniti: Parolo (L)
Espulsi: al 16’ st Kyriakopoulos (S) per doppia ammonizione

IL TABELLINO
TORINO-BENEVENTO 1-1
Torino (3-5-2):
Ujkani 6; Izzo 6,5 (25’ st Singo 5,5), Bremer 6,5, Buongiorno 6; Vojvoda 6, Rincon 6 (40’ st Bonazzoli sv), Mandragora 5,5, Verdi 6,5 (12’ st Linetty 6), Ansaldi 5,5; Zaza 5,5, Sanabria 5,5 (25’ st Belotti 5,5). A disp.: Sirigu, Lyanco, Nkoulou, Karamoko, Kryeziu. All.: Nicola 5,5

Benevento (3-5-2): Manfredini 5; Glik 6, Caldirola 6,5, Barba 6 (1’ st Pastina 6); Letizia 6, Dabo 6, Hetemaj 5,5, Improta 5,5 (35’ st Sanogo sv), Foulon 5,5 (12’ st Lapadula 6); Di Serio 6 (43’ st Diambo sv); Gaich 5,5 (12’ st Tello 6,5). A disp.: Lucatelli, Viola, Tuia, Insigne, Schiattarella. All.: Inzaghi 6

Arbitro: Di Bello
Marcatori: 29’ Bremer (T), 27’ st Tello (B)
Ammoniti: Hetemaj (B), Pastina (B)

LE STATISTICHE DI SPEZIA-ROMA
La Roma ha segnato 193 gol in 102 gare con Paulo Fonseca alla guida: 1.89 in media a partita, solo Luciano Spalletti (1.96) e Zdeněk Zeman (1.95) hanno fatto meglio tra gli allenatori giallorossi con più di 70 panchine in tutte le competizioni.
La Roma è imbattuta da 36 partite di Serie A contro squadre neopromosse (31V, 5N).
La Roma è rimasta imbattuta in otto delle ultime nove trasferte contro squadre liguri in Serie A (3V, 5N).
La Roma ha subito gol in 16 delle ultime 17 trasferte di Serie A - unica eccezione contro il Benevento a febbraio.
Tommaso Pobega è il centrocampista più giovane ad aver segnato più di cinque reti in questa Serie A (sei gol per lui); in generale, è più anziano solo di Raspadori e Vlahovic nel torneo in corso.
Daniele Verde ha segnato il suo quinto gol in Serie A nel 2021, più di qualsiasi compagno di squadra nel periodo.
La Roma è l'unica squadra contro cui Daniele Verde ha segnato più di un gol in Serie A (due).
Stephan El Shaarawy ha trovato il suo primo gol in questo campionato: non segnava in Serie A da maggio 2019 contro il Genoa al Ferraris.
Cinque degli ultimi sei gol di El Shaarawy in Serie A sono arrivati fuori casa.
Henrikh Mkhitaryan è il primo giocatore della Roma ad aver trovato la rete in almeno quattro match di fila in Serie A da Edin Dzeko nell’ottobre 2017 (cinque in quel caso).

LE STATISTICHE DI SASSUOLO-LAZIO
Il Sassuolo, con 62 punti ottenuti in questa Serie A, ha stabilito il suo nuovo record in una stagione di massimo campionato, superando i 61 collezionati nel 2015/16.
Il Sassuolo ha vinto sette delle ultime nove gare di Serie A (1N, 1P), dopo che aveva ottenuto appena due successi nelle 13 precedenti nella competizione.
Il Sassuolo ha trovato il gol in ognuna delle ultime 14 partite casalinghe in Serie A, dopo essere rimasto a secco in tre delle precedenti sei sfide interne nel torneo.
Era dal febbraio 2016 che la Lazio non andava a bersaglio per tre partite di fila nel massimo campionato.
La Lazio non perdeva quattro trasferte di fila in Serie A da novembre 2015.
Kyriakopoulos è il primo marcatore greco del Sassuolo in Serie A.
Primo gol in Serie A per Georgios Kyriakopoulos, che diventa il 12° marcatore differente del Sassuolo in questo campionato.
Prima di Georgios Kyriakopoulos, l’ultimo giocatore del Sassuolo che nello stesso match di Serie A aveva trovato il gol e rimediato un cartellino rosso era stato Domenico Berardi, nel maggio 2019 contro l’Atalanta.
Con 17 gol in questo campionato, Domenico Berardi ha registrato il suo miglior score realizzativo in una singola stagione di Serie A.
Solo Napoli (22), Roma e Atalanta (11) hanno segnato più gol del Sassuolo (10) da fuori area in questa Serie A.
Domenico Berardi non serviva un assist in due gare di fila in Serie A da febbraio 2020 (vs SPAL e Roma).
Domenico Berardi non serviva un assist in un match casalingo in Serie A da ottobre 2020 (vs Torino).
La Lazio è la squadra contro cui Domenico Berardi ha segnato più gol su rigore in Serie A (sei, su sei tentativi); in generale, l’attaccante del Sassuolo ha realizzato otto reti in 12 sfide di campionato contro i biancocelesti.
50a presenza per Georgios Kyriakopoulos con la maglia del Sassuolo in tutte le competizioni.
Andrea Consigli è il primo giocatore nella storia del Sassuolo a tagliare il traguardo delle 250 presenze in Serie A. Dal suo esordio con questa maglia - il 14/09/2014 - solo Samir Handanovic (257) ha giocato più partite nella competizione.

LE STATISTICHE DI TORINO-BENEVENTO
Gleison Bremer ha realizzato il suo quinto gol in campionato: si tratta della stagione più prolifica dal suo esordio in Serie A (2012/13) per il difensore del Torino.
L'ultima volta che un difensore del Torino ha superato quota cinque gol in Serie A è stato nella stagione 2014/15: a riuscirci è stato proprio l'ex di giornata Kamil Glik con sette gol nella competizione.
Quinto assist in stagione per Simone Verdi in Serie A. Solo in due occasioni ha fatto meglio: sei nel campionato scorso e 10 nel 2017/18 con la maglia del Bologna.
Il Torino ha segnato il suo decimo gol in stagione da sviluppo di calcio d'angolo: solo il Benevento ha fatto meglio con 11 reti arrivate grazie ai corner.
Solo Inter e Juventus (14 entrambe) hanno realizzato più gol di testa del Torino (12) in questa Serie A.
Primo gol in Serie A per Andrés Tello: il giocatore del Benevento non aveva mai segnato nel massimo campionato nelle 34 precedenti presenze nella competizione.
Con l’assist servito ad Andrés Tello, Gaetano Letizia è diventato il difensore del Benevento con il maggior numero di partecipazioni attive in questa Serie A (quattro, tre gol e un assist – mai aveva fatto meglio nella competizione). Superato Kamil Glik fermo a quota tre.
Sia Benevento che Parma hanno vinto una sola partita in questo girone di ritorno in Serie A. Era dal 2001/02 che due squadre non vincevano al massimo una partita in tutto il girone di ritorno (Fiorentina e Venezia in quel caso).
Secondo pareggio consecutivo in Serie A tra Torino e Benevento dopo due vittorie granata nei primi due confronti nella competizione. Giallorossi che non hanno mai vinto contro il Torino in Serie A.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments