Serie A, Genoa-Sassuolo 1-1: Sanabria risponde a Djuricic

Secondo gol in due partite per l'attaccante paraguaiano, che non fa rimpiangere Piatek

di
  • A
  • A
  • A

Botta e rispota allo stadio Ferraris tra Genoa e Sassuolo, come spesso capita quando si affrontano due squadre in ottima salute. Rossoblù e neroverdi pareggiano 1-1 nella 23esima giornata di Serie A, ad aprirele marcature è Djuricic (28'), la risposta dei padroni di casa è firmata Sanabria, al secondo gol in due gare. Un buon punto in chiave salvezza per il Genoa, il Sassuolo sale a quota 30.

Prandelli, oltre al nuovo acquisto Sturaro che è infortunato, deve fare a meno anche di Hiljemark e Mazzitelli a centrocampo e Favilli in attacco. I nuovi arrivati Radovanovic e Lerager subito titolari in mediana, conferma per la difesa a 4 con Biraschi e Criscito terzini, e per Sanabria in attacco in coppia con Kouamè. De Zerbi non ha a disposzione Marlon e Sernicola in difesa e Magnanelli a centrocampo. Al centro della retroguardia ci sono Magnani e Peluso, mentre in mezzo Duncan torna titolare col rientrante Sensi in regia e Locatelli. Nel tridente offensivo recuparato Babacar, sostenuto da Djuricic e Berardi.

L'avvio di gara è tutto di marca Sassuolo, che prende in mano le redini del gioco con un lungo possesso palla e approfitta delle difficoltà del Genoa, dove i volti nuovi sono molti e gli automatismi non sono ancora perfezionati. Nonostante il predominio però i neroverdi faticano a creare opccasioni, ci provano Babacar (2') e Berardi (12'), ma la partita è molto combattuta a centrocampo, ricca di errori di misura e i ritmi sono piuttosto lenti. A spezzare l'equilibrio ci pensa Berardi, che intorno alla mezz'ora strappa per vie centrali e dà il via ad un'azione in velocità e tutta di prima che porta Djuricic a battere Radu e firmare il vantaggio. Babacar cerca il raddoppio dal limite poco dopo, ma poi Prandelli sposta Koumé più vicino a Sanabria, il Genoa cambia atteggiamento e inizia a macinare occasioni: l'attaccante paraguaiano in prestito dal Betis si divora il pareggio tirando malissimo di testa da ottima posizione, poi una sponda involontaria con la faccia di Kouamé diventa un assist perfetto proprio per Sanabria, che dal centro dell'area fulmina Consigli e firma il pari (42'). Prima di andare negli spogliatoi c'è spazio per l'ammonizione per fallo su Criscito di Duncan, che era diffidato e salterà la Juve.

La ripresa si apre con Bourabia a fare il playmaker al posto di Sensi in mezzo al campo e con il Genoa ancora in proiezione offensiva, il colpo di testa di Lerager finisce alto, poi Peluso ferma Kouamé a pochi metri da Consigli con un grande intervento. Rispetto al primo tempo nei primi minuti il Sassuolo soffre l'aggressività dei padroni di casa (che costa anche il giallo al diffidato Romero), allora il neo entrato Bourabia prova a svegliare i suoi con con due belle conclusioni dal limite, ma Radu è molto bravo e risponde presente (7' e 11'). Dopo le emozioni in avvio di ripresa, la gara torna equilibrata e piuttosto noiosa, ad accenderla ci pensa Sanabria, che si inventa un'occasione saltando Magnani e conclude sul fondo sfiorando il palo (22'): un episodio che spaventa De Zerbi, che prova a cambiare marcia al suo tridente schierando Boga al posto di uno spento Babacar. Prandelli risponde alle mosse del collega inserendo Miguel Veloso e Pereira al posto di Radovanovic e Bessa, ma l'occasione più grande la crea il Sassuolo con Lirola, che sfonda sulla destra ma non trova Boga al centro dell'area. Nei minuti finali in campo anche Matri (per Djuricic) e Pandev (Sanabria), ma la chance migliore capita a Kouamé, che costringe Consigli a un miracolo per salvare il risultato (41'). Le due squadre ci provano fino alla fine, ma senza trovare la via del gol, con questo pareggio il Sassuolo sale a quota 30, mentre il Genoa conquista un punto prezioso in chiave salvezza.

Sanabria 7 - Seconda gara col Genoa e secondo gol in campionato per l'attaccante paraguaiano in prestito dal Betis, che per ora non sta facendo rimpiangere Piatek ai tifosi rosoblù.
Lerager 5,5 - Prima gara in Italia giocata con buona personalità e ordine, paga l'errore di posizionamento sull'azione del vantaggio dei neroverdi, quando è rimasto troppo basso tenendo tutti in gioco. 
Romero 6,5 - Solita prestazione concreta e senza sbavature, ormai è il faro della difesa di Prandelli e cresce di partita in partita: se la Juve lo prenderà davvero, farà un ottimo affare.

Berardi 6,5 - Suo il primo tiro in porta della partita e sua soprattutto l'accelerazione che porta al vantaggio dei neroverdi, molto positivo main generale poco incisivo in zona gol.
Consigli 6,5 - Forse ha qualche responsabilità sul gol del pareggio del Genoa firmato da Sanabria, ma nel finale si supera con un grande intervento su Kouamé e salva il risultato.
Djuricic 7 - L'attaccante serbo torna a segnare in Serie A dopo la rete siglata al Milan a settembre, ma a parte il gol dimostra di sentirsi molto a suo agio nel tridente di De Zerbi e aiuta spesso la manovra della squadra. 

GENOA-SASSUOLO 1-1

GENOA (4-4-2): Radu 6; Biraschi 6, Romero 6,5, Zukanovic 6, Criscito 6,5; Lazovic 5,5, Lerager 5,5, Radovanovic 6 (30'st Miguel Veloso 6), Bessa 5,5 (33' Pereira sv); Kouamé 6, Sanabria 7 (41'st Pandev sv). A disp: Jandrei, Vodisek, Lakicevic, Pereira, Gunter, Pezzella, Miguel Veloso, Sturaro, Pandev, Dalmonte, Lapadula. All: Prandelli
SASSUOLO (4-3-3): Consigli 6,5; Lirola 6, Magnani 5,5, Peluso 6,5, Rogerio 6; Locatelli 6, Sensi 5 (1'st Bourabia 6), Duncan 5,5; Berardi 6,5, Babacar 5 (25'st Boga 6), Djuricic 7 (38'st Matri sv). A disp: Pegolo, Satalino, Ferrari, Lemos, Adjapong, Bourabia, Boga, Scamacca, Di Francesco, Brignola, Matri. All: De Zerbi

Arbitro: Manganiello
Marcatori: 28'pt Djuricic, 42'pt Sanabria
Ammoniti: Duncan, Bourabia, Rogerio (S), Romero (G)
Espulsi: -

Era da ottobre che il Genoa non riusciva a rimanere imbattuto per due gare di Serie A consecutive.
Antonio Sanabria ha segnato due gol con i primi due tiri nello specchio con la maglia del Genoa in Serie A.
Sanabria ha segnato 4 gol nelle ultime 6 gare giocate tra Liga e Serie A.
Il 50% dei tiri odierni del Genoa sono stati effettuati da Sanabria (quattro su otto).
Domenico Criscito ha effettuato otto cross nel match, almeno il doppio di qualsiasi altro giocatori in campo.
Il Sassuolo ha messo a segno 34 gol nelle prime 22 giornate di campionato, almeno 3 in più che in qualsiasi altra stagione di Serie A a questo punto del torneo.
Il Genoa ha subito almeno un gol in 16 delle ultime 17 giornate di campionato.
Christian Kouamè è il più giovane calciatore di questo campionato ad aver fornito almeno 4 assist Secondo gol in Serie A per Djuricic, il primo in trasferta.
Il Genoa è la squadra che ha subito più gol nel corso delle prime frazioni di questa Serie A (22).
Alfred Duncan ha recuperato 11 palloni nel match, almeno tre in più rispetto a qualsiasi altro giocatore in campo.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments